Per la solennità del compatrono l’Arcivescovo auspica la massima partecipazione alla celebrazione delle 17.30

San Carlo

Lunedì 4 novembre la Chiesa ambrosiana celebra la solennità di San Carlo Borromeo, compatrono della Diocesi. In Duomo, alle 17.30, l’Arcivescovo, cardinale Angelo Scola, presiederà il Pontificale.

«Un giorno significativo e importante,nel quale fare memoria di questo nostro grande Vescovo e della sua instancabile azione pastorale – sottolinea monsignor Bruno Marinoni, Moderator Curiae -. È una solennità liturgica che chiede di essere vissuta con una specifica caratterizzazione e partecipazione diocesana, da rendere visibile nel modo più concreto possibile».

In questa prospettiva l’auspicio del cardinale Scola è che in Duomo – oltre agli educatori e agli alunni del Seminario diocesano – siano presenti i suoi più stretti collaboratori (Vescovi ausiliari, membri del Consiglio episcopale, Decani, operatori degli organismi della Curia), i membri degli organismi diocesani di partecipazione e quanti appartengono a realtà ecclesiali in legame con l’Arcivescovo o che riconoscono in San Carlo il fondatore, l’ispiratore o un preciso riferimento spirituale.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi