In occasione della canonizzazione di domenica 23 ottobre, i Guanelliani invitano privati e istituzioni a inviare all’Opera lettere, fotografie, ricordi sul futuro santo

Don Luigi Guanella

Domenica 23 ottobre il Papa proclamerà santo don Luigi Guanella (1842-1915). «Questa», dice don Umberto Brugnoni, Vicario generale dei Guanelliani, «ci sembra un’occasione propizia per continuare la ricerca di documenti storici che sicuramente ancora si trovano nel territorio, in possesso di enti o di privati».

Molte persone e istituzioni si stanno già mettendo in contatto con l’Opera Don Guanella per far pervenire, in originale o in copia, materiale storico riguardante il futuro santo.

La congregazione lancia dunque un appello per recuperare lettere, cartoline, telegrammi, biglietti autografi, fotografie, ricordi e testimonianze.

Una campagna di ricerca fu lanciata già negli anni 1920-1940, durante la celebrazione dei processi canonici, un’altra verso gli anni ’60, mentre era imminente la beatificazione. «Non ci sarà un altro momento così importante», docono i religiosi, «per fare appello a tutti coloro che possiedono memorie storiche per noi preziose».

L’epistolario di Lugi Guanella, attualmente in fase di ordinamento, comprende quasi 4 mila lettere: è una fonte storica fondamentale che sicuramente può ancora essere incrementata.

Il materiale potrà essere inviato al Centro Studi Guanelliani – Opera Don Guanella, via Aurelia Antica 446 – 00165 Roma, tel. 06.6637984 – centro.studi@guanelliani.it

Per saperne di più www.donguanellasanto.org

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi