A cura del Forum di Milano, domenica un momento di preghiera alla Loggia dei Mercanti e un incontro a Palazzo Marino a conclusione di un progetto rivolto alle scuole. Martedì conversazione a Expo

di Rosangela VEGETTI

foto 427017

In preghiera per mezz’ora alla Loggia dei Mercanti, domenica 25 ottobre, a partire dalle 15.30. È quanto propongono ai milanesi, nella ricorrenza della preghiera per la pace svoltasi ad Assisi nel 1986, gli esponenti delle religioni buddista, cristiana, ebraica, induista e musulmana, membri del Forum delle Religioni di Milano. In un momento tanto carico di tensioni e di voci di guerra, sta proprio alle religioni richiamare all’impegno di costruire vie di pace e di dialogo. Ogni religione esprimerà la propria preghiera con accompagnamento musicale e voci corali.

Dalla Loggia dei Mercanti tutti insieme si sposteranno a Palazzo Marino per un secondo momento che attende gli interessati all’opera di quanti si impegnano per il bene della città, conformemente alla Carta di Milano stipulata nel 2013: alla Sala Alessi l’assessore all’Istruzione ed educazione Francesco Cappelli accoglierà i referenti del Progetto “Incontriamo le religioni del resto del mondo”, svolto tra il 2014 e il 2015, per riceverne i risultati. Grazie alla collaborazione tra l’Assessorato e il Forum, infatti, alle scuole elementari comunali della città (in particolare le terze, le quarte e le quinte) sono stati proposti incontri di presentazione delle religioni: sei istituti hanno accolto il progetto, per un totale di 18 classi. In un’ora i rappresentanti delle cinque religioni del Forum hanno così presentato la loro realtà, con modalità e strumenti adatti ai bambini delle diverse classi.

«Chi ha raccontato piccole storie, chi ha proposto lavoretti interattivi, chi poi ha spiegato qualche elemento della calligrafia araba – spiega Roberta Passerini, che ha partecipato al Progetto per la religione buddista -. L’intento condiviso era di far comprendere come ci siano diverse modalità di espressione della spiritualità e che ogni manifestazione ha una sua ragion d’essere. Tutti i ragazzini sono stati eccezionali. Ci hanno rivolto molte domande, talune semplici (“Perché Budda è sempre ciccione?”, “Perché si deve digiunare durante il Ramadan?”), altre più intriganti. L’esperienza è stata entusiasmante sia per gli insegnanti, che molto si sono impegnati ad accompagnare gli alunni nel percorso, sia per noi che ci siamo appassionati a stare con le classi». Le incertezze dei primi momenti si sono mutate in una chiara apertura al Progetto, tanto che c’è già la richiesta di una dozzina di scuole per continuare ed estendere l’esperienza.

Un altro appuntamento del Forum sarà martedì 27 ottobre, alle 17, al Conference Center di Expo, per una conversazione sul tema «Le religioni, cibo dello spirito». Le religioni alimentano e permeano la relazione dell’uomo con Dio, con il creato, con il lavoro, con gli altri esseri umani e con il proprio corpo. Ciascuna tradizione religiosa intende presentare un aspetto di questa relazione uomo-Dio non solo con la parola, ma anche con la musica, il canto, la danza e immagini.

 

 

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi