Settimane estive per giovani e giovanissimi (dalla IV elementare alla III superiore) promosse dalla Pastorale vocazionale del Seminario, Azione Cattolica e Fom

di Luisa BOVE

Torna anche quest’anno l’iniziativa “Ragazzi nel mondo della Bibbia” promossa dalla Pastorale vocazionale del Seminario, Azione Cattolica e Fom. Si tratta di settimane bibliche rivolte a ragazzi e ragazze (dalla IV elementare alla III superiore) nel corso dell’estate. Come dice il titolo, la sfida è quella di «entrare in un “mondo” che non lascia indifferente chi accetta di lasciarsi coinvolgere – spiega Laura Invernizzi, ausiliaria diocesana e tra le promotrici della proposta -. Le modalità di “ingresso” nel mondo della Bibbia sono diverse in base all’età. Da ascoltatori di una storia presentata nel vivo incontro con i personaggi, i ragazzi vengono resi spettatori coinvolti e partecipi, fino ad arrivare all’incontro con il testo biblico stesso, nella scoperta che, seppure scritto secoli fa, parla ancora oggi».

Il tema scelto per l’edizione di quest’anno è “Davide il pastore che diventò re”, affrontato da tutti i partecipanti e «arricchito da attività e laboratori che permettono sia di conoscere meglio il mondo della Bibbia (usi, suoni, colori, sapori…) sia di interiorizzare e attualizzare il messaggio».

La prima settimana (dalla IV elementare alla I media) si terrà dal 2 al 7 luglio presso Villa Sacro Cuore di Triuggio (per info e iscrizioni chiamare allo 0362.919322 oppure info@villasacrocuore.it); la seconda settimana (II e III media) dall’8 al 13 luglio sarà presso Villa Grugana a Calco, Lecco (tel. 02.8556278 oppure segretariato@seminario.milano.it) e la terza (adolescenti) sarà dal 30 giugno al 4 luglio presso la Casa scout di Pian dei Resinelli (idem). Le iscrizioni sono già aperte e si chiuderanno il 30 maggio.

I ragazzi, armati di penne colorate, quaderno e Bibbia, si cimentano, spesso per la prima volta, nella lectio divina, gustando pagine più o meno note e lasciandosene affascinare. Dopo molte richieste, l’anno scorso è nata anche la settimana per adolescenti che ha avuto un buon successo. Per questo sarà riproposta. «Con loro il metodo è diverso – dice la promotrice -. Ci si trova insieme, si riceve un mandato, a gruppi o come singoli, per lo studio del testo». Gli adolescenti ricevono una traccia di lavoro, qualche suggerimento e indicazioni da un educatore di riferimento, «poi la Parola interpella personalmente e invita a rispondere».

Non mancano anche occasioni di condivisione e «anche gli aspetti più umili del servizio quotidiano (lavaggio piatti, pulizia bagni, cucina…) acquistano sapore e diventano per i ragazzi una bellissima avventura». «Gli stessi educatori a loro volta si lasciano affascinare dalla Parola e sentono l’urgenza di favorire l’incontro di altri – spiega Invernizzi -. Tra loro alcuni hanno partecipato da ragazzi alle edizioni degli anni precedenti e ora ritornano da educatori».

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi