Con questa iniziativa Caritas Ambrosiana e Pastorale Giovanile finanzieranno un progetto a favore dei lavoratori

Raccolta indumenti 2012

La Diocesi si mobilita per la tradizionale raccolta di indumenti usati. Sabato 12 maggio gruppi, parrocchie e comunità pastorali saranno tutti impegnati nel gesto di solidarietà promosso da Caritas Ambrosiana e Pastorale Giovanile. Approfittando del cambio di stagione, l’intento è quello di raccogliere una grande quantità di indumenti in buono o ottimo stato (di qui la distinzione di sacchetti blu e gialli targati Caritas e assolutamente da non disperdere nell’ambiente) e di evitare la consegna di vestiti da macero.

«La raccolta – spiegano gli organizzatori – vuole anche essere un gesto concreto di solidarietà per richiamare la comunità cristiana alla responsabilità ambientale e alla cultura del riuso. Invitiamo pertanto i gruppi giovanili a farsi promotori della raccolta sul territorio della Diocesi, coinvolgendo anche gli adulti». Le famiglie potranno rivolgersi in parrocchia per ricevere i sacchi e informarsi sulle modalità di raccolta ed eventuali orari.

«Quest’anno i frutti della raccolta diocesana – continuano i promotori – andranno a finanziare progetti finalizzati ad alleviare, seppur in modo simbolico, la difficile situazione occupazionale dei giovani, particolarmente penalizzata nella stagione di crisi che stiamo attraversando». L’intento è di favorire la riflessione sul tema lavoro, tanto complesso quanto decisivo rispetto al futuro di tanti giovani e dunque dell’intera società. È importante che anche le comunità cristiane affrontino la questione occupazionale, perché in questo momento è a rischio il futuro di tanti giovani. «È infatti impossibile progettare una vita autonoma, fuori dalla famiglia di origine, se la precarietà lavorativa è il massimo che viene offerto alle giovani generazioni».

L’obiettivo, continuano i promotori, «non è certamente quello di sostituirsi al ruolo e alle competenze delle istituzioni pubbliche, del mondo economico e della società civile, tuttavia è importante che la Chiesa diocesana svolga un’azione di riflessione e di pungolo nei confronti di chi ha la responsabilità di dare futuro alla nostra società». Per questo Caritas Ambrosiana ha predisposto un sussidio dal titolo Giovani e lavoro, inviato a tutte le parrocchie e comunità pastorali della Diocesi. «L’augurio è che questo sussidio possa diventare l’occasione per promuovere incontri, dibattiti, approfondimenti all’interno delle nostre comunità ecclesiali anche in vista del VII Incontro mondiale delle famiglie dal titolo “La famiglia: il lavoro e la festa”».

Il volume si apre con l’introduzione di don Roberto Davanzo, direttore della Caritas Ambrosiana; seguono interventi di Michele Colasanto, sociologo del lavoro; Giovanni Castiglioni, dottorando in Sociologia e metodologia della ricerca sociale; Matteo Ripamonti e Giuseppe Sala, volontari del Fondo Famiglia-Lavoro; don Walter Magnoni, responsabile del Servizio per la Pastorale sociale e il lavoro; per finire, un contributo dal mondo della cooperazione legato alla Caritas Ambrosiana e una breve bibliografia.

Info: tel. 02.76037244; territorio.ambrosiana@caritas.it; www.chiesadimilano.it/pgfom.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi