A Palazzo Marino presentazione del libro scritto da Fr. Ibrahim Faltas, economo della Custodia di Terra Santa, che racconta i 39 giorni di occupazione della Basilica della Natività

Natività Betlemme

Sabato 2 marzo, alle 14.30, a Milano, presso la Sala Alessi a Palazzo Marino, Fr. Ibrahim Faltas della Custodia di Terra Santa presenterà il suo libro Dall’assedio della Natività all’assedio della città – Betlemme 2002-2012, in cui racconta, attraverso un diario, i 39 drammatici e convulsi giorni dell’occupazione della Basilica vissuti insieme ai fratelli francescani e ai palestinesi.

Il libro, arricchito da numerose foto inedite, contiene anche una raccolta stampa della cronaca dell’assedio con lo scopo di far capire da “dentro” e da “fuori” della Basilica come furono vissuti quei drammatici giorni, in cui l’attività dei francescani, volta al dialogo e alla comunicazione, servì a evitare una strage. Rilevante fu il ruolo di Fr. Ibrahim, mediatore tra israeliani e palestinesi. «Quando l’assedio è terminato e siamo usciti vivi dalla Basilica – racconta – eravamo convinti che tutto sarebbe tornato come prima. Invece, abbiamo trovato un muro, alto nove metri, che rende tutt’oggi Betlemme una prigione a cielo aperto. Dieci anni dopo l’assedio della Natività, la situazione rimane difficile. Betlemme sopravvive grazie alla Chiesa e al turismo dei pellegrini, unica fonte di reddito».

Nel libro una parte importante viene dedicata anche a tutti quei personaggi che con la loro testimonianza ebbero un ruolo fondamentale durante l’occupazione della Basilica: monsignor Sambi, padre Giovanni Battistelli e padre Joahnnes Simon, e in particolare, il Beato Giovanni Paolo II, a cui è dedicato il volume. Padre Ibrahim, inoltre, sottolinea l’importante opera dei francescani (prima e dopo l’assedio), attraverso progetti di educazione alla pace, di solidarietà e integrazione soprattutto per i giovani e i bambini, per evitare che il muro di separazione soffochi la speranza della gente di Betlemme in un futuro migliore.

L’incontro – introdotto da Adriana Sigilli, esperta di culture mediorientali e organizzatrice dell’iniziativa con il patrocinio del Comune di Milano – si avvarrà della partecipazione di don Virginio Colmegna, presidente della Fondazione Casa della Carità, e del consigliere per la Cooperazione internazionale della Regione Toscana Massimo Toschi. Coordinatrice Maria Grazia Guida, della Fondazione Casa della Carità. Durante la presentazione verrà proiettato un filmato con immagini inedite. Al termine visita alla Casa della Carità di Milano dove sarà offerto il rinfresco. Ingresso libero.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi