Cristiani di diverse denominazioni insieme in cammino verso la Pasqua riflettendo sulla Passione secondo Marco in una serie di incontri in programma il venerdì

di Rosangela VEGETTI

Giulio Cesare Procaccini Ecce Homo

Un’esperienza nuova, scaturita da un contesto di ecumenismo di popolo, che presenta un percorso di riflessione ecumenica per il tempo di Quaresima sul testo del racconto di Passione del vangelo di Marco. Un’iniziativa frutto di alcuni incontri di reciproca conoscenza tra i ministri delle diverse Chiese presenti sul territorio circostante la parrocchia milanese di Santa Maria Incoronata (corso Garibaldi 116): Chiesa evangelica battista, Chiesa metodista, Chiesa anglicana, Chiesa luterana e Chiesa riformata. Insieme i ministri di queste Chiese hanno programmato la sequenza degli incontri quaresimali dei prossimi venerdì – aliturgici per la Chiesa cattolica ambrosiana – dal 27 febbraio al 27 marzo, e a ciascuno toccherà un intervento. L’appuntamento è nella chiesa dell’Incoronata alle 18.30.

«Sollecitata anche da Expo, che vedrà molte persone transitare in questa zona del centro città e induce ad approfondire la riflessione sulla parola di Dio come pane di vita – afferma il parroco dell’Incoronata padre Giuseppe Bettoni -, questa esperienza di ecumenismo solidale sul territorio di ben cinque Chiese cristiane può aprire percorsi importanti di condivisione e collaborazione pastorale per il tempo futuro».

Nella certezza che la Passione è il culmine della narrazione evangelica, il testo di Marco è stato suddiviso in cinque segmenti che vanno dal capitolo 14,1 al 15,20: l’ultima cena, la preghiera nel Getsemani, il giudizio del Sinedrio, la condanna di Pilato e la Croce.

L’avvio degli incontri, che si comporranno di un canto iniziale allo Spirito, la lettura del testo di Marco, la riflessione, una preghiera conclusiva e un canto finale, è affidato al biblista don Matteo Crimella (“Il gioco delle consegne” è il titolo del suo intervento) nel primo venerdì. Seguiranno poi la pastora luterana Nora Foeth (“Vegliate e pregate”), i pastori battisti Massimo Aprile (“Il disprezzo dopo la condanna”) insieme a Anna Maffei (“Il pianto dopo il rinnegamento”), la pastora anglicana Vichie Lee Sims (“Ponzio Pilato: verità e opportunismo”) e in conclusione la pastora valdese-metodista Eliana Briante (“La Croce libera tutti”).

L’intento di tutti, pastori e pastore, è di coinvolgere le rispettive comunità perché condividano questi momenti di preparazione alla Pasqua, unitamente alle parrocchie della Comunità pastorale – Santa Maria Incoronata, San Marco e San Bartolomeo –  e a quanti vorranno trovarsi nella preghiera ecumenica. Per tutti potrebbe essere l’inizio di cammini nuovi di reciproca conoscenza e ascolto per una costruzione allargata di fede cristiana nella città.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi