Circa 120 sacerdoti partecipano al pellegrinaggio promosso da Ismi e Formazione del clero, guidato dall’Arcivescovo con i suoi Vicari

Cairo,_evening_view_from_the_Tower_of_Cairo,_Egypt,_Oct_2004 Cropped
Una panoramica del Cairo

È in corso in questi giorni in Egitto il tradizionale pellegrinaggio promosso dalla Formazione permanente del clero e dall’Ismi (Istituto Sacerdotale Maria Immacolata) – che accompagna i giovani sacerdoti della Diocesi di Milano nei primi anni del loro ministero -, guidato dall’Arcivescovo, monsignor Mario Delpini, con i Vicari episcopali, e a cui partecipano circa 120 giovani sacerdoti.

Nel programma sono previsti incontri con le Chiese locali e visite a monumenti e luoghi di interesse storico lungo il cosiddetto “Cammino della Sacra Famiglia”, l’itinerario che secondo la tradizione fu percorso da Maria, Giuseppe e Gesù per sfuggire a Erode.

Da tempo le autorità egiziane puntano a promuovere in chiave turistica il “Cammino” come percorso di pellegrinaggio. Nel febbraio del 2017, pochi giorni prima della visita di papa Francesco in Egitto, Nader Guirguis (membro della Commissione ministeriale per il rilancio del “Cammino”), aveva richiamato ipotesi storiche basate sui Vangeli, secondo le quali la permanenza in Egitto di Gesù e della Sacra Famiglia potrebbe essersi protratta per alcuni anni. Il 4 ottobre dello stesso anno papa Francesco, in un’udienza generale, aveva salutato una folta delegazione egiziana giunta a Roma per promuovere i pellegrinaggi lungo l’itinerario.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi