Una lavagna multimediale a ognuna delle nove classi vincitrici del concorso per le scuole. Monsignor De Scalzi: «L’immagine che emerge è quella di una famiglia felice anche se con i suoi problemi, una famiglia in cui i soldi non sono la cosa più importante, e dove la festa non è il divano ma qualcosa di interiore e cioè l’amore fra i genitori»

Racconta Family

Una canzone rap. Una fiaba moderna. Un gioco di società. E poi video clip, ricerche, poesie. Agli studenti delle scuole lombarde è stato chiesto di raccontare la famiglia. E il risultato è stato un’esplosione di creatività. Che ha messo in luce la centralità del tema nella vita dei ragazzi. I nove migliori lavori sono stati premiati oggi pomeriggio in Arcivescovado da monsignor Erminio De Scalzi, presidente della Fondazione Milano Famiglie 2012, che all’inizio dell’anno ha lanciato il concorso “Racconta family”, con l’intento di portare il VII Incontro mondiale delle famiglie dentro le scuole della Lombardia.

L’iniziativa – realizzata in collaborazione con la Consulta regionale per la Pastorale Scolastica, il Servizio per l’insegnamento della religione cattolica della Diocesi di Milano e con il patrocinio dell’Ufficio scolastico regionale per la Lombardia – ha riscosso un grande successo. Sono state 256 le scuole lombarde che hanno partecipato: 140 primarie (ex elementari), 61 di primo grado (ex scuole medie), 35 di secondo grado (ex scuole superiori).

Nei mesi scorsi, gli studenti e gli alunni hanno interpretato i temi al centro del VII Incontro mondiale della famiglia, il lavoro e la festa, e hanno sviluppato composizioni, studi, ricerche, filmati, prodotti grafici pittorici, plastici o lavori musicali. Il risultato è stato un vasto campionario di opere varie: quadri, sculture, istallazioni, video. Un mix di linguaggi e fonti d’ispirazione, frutto anche di un progetto collettivo e corale, in cui l’insegnante di disegno, quello di musica, di lettere e storia e religione lavorato assieme ai ragazzi.

All’interno di questo ricco catalogo della fantasia applicata alla famiglia, il Comitato scientifico diocesano ha selezionato le nove opere migliori corrispondenti a nove classi, tre per ogni ordine e grado. I criteri utilizzati sono stati la coerenza con il tema del concorso e con la tematica di approfondimento scelta, la chiarezza del percorso didattico seguito, il contenuto e il valore culturale, tecnico ed estetico, l’originalità e la interdisciplinarietà delle competenze messe in campo.

Premio per tanta fantasia nove lavagne interattive dotate di videoproiettore e notebook offerte dalla Fondazione Milano Famiglie 2012 come utile strumento didattico.

Le opere premiate

“Famiglia Rap”, breve filmato su un pezzo rap, realizzato dagli alunni di 5C della scuola primaria dell’Istituto comprensivo “A. Manzoni” di Rosate (Mi)

“I valori e le sfide della famiglia”, un ipertesto composto da poesie, interviste, questionari, immagini, grafici, realizzato dagli alunni di 4B della scuola primaria dell’Istituto Comprensivo Ponte Lambro (Co).

“La Famiglia Felice”, una fiaba moderna, scritta dagli alunni di 2 della scuola primaria dell’Istituto comprensivo Offanengo di Izano (Cr)

“Familiopoly”, un gioco sul modello del Monopoli, realizzato dagli alunni di 2D della scuola secondaria dell’Istituto comprensivo “De Amicis” di Busto Arsizio

“Famiglia, chissa’…”,  e “Famiglia…in poche parole: una meraviglia”, una canzone e una raccolta di poesie realizzate dagli alunni della 2F della scuola secondaria dell’istituto comprensivo F. Anzani di Cantù (Co)

“Le Famiglie in festa”, ricerca realizzata dagli alunni di 2E della scuola secondaria dell’Istituto comprensivo Bettinzoli di Brescia

“I soldi non fanno la felicità”, file video multimediale realizzato dagli studenti di 3B dell’I.S.T.S.S: “Don Lorenzo Milani” di Tradate (Va)

“La Famiglia: dal lavoro al divano alla festa”, un video realizzato dagli studenti di 4I del Liceo Scientifico  “Antonio Banfi” di Vimercate (Mb)

“La Famiglia, i suoi luoghi, i suoi valori”, il progetto di una casa realizzato dagli studenti di 2B del Liceo Scientifico “Lorenzo Rota” di Cololziocorte (Lc)

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi