Si terrà a Torino in occasione dell’Ostensione straordinaria della Sindone per il bicentenario della nascita di san Giovanni Bosco. Previsti incontri con luoghi e personaggi significativi, Messa conclusiva presieduta da monsignor Tremolada

di Mario PISCHETOLA

Notte bianca della fede 2015

Si sono chiuse le iscrizioni al prossimo Incontro diocesano adolescenti che si terrà a Torino fra il 24 e il 25 aprile, in occasione dell’Ostensione straordinaria della Sindone per il bicentenario della nascita di san Giovanni Bosco: 3200 adolescenti ambrosiani avranno il privilegio di visitare il sacro lino nel cuore della notte in un’apertura dedicata del Duomo di Torino.

La formula di questo pellegrinaggio dà il nome a questo evento. La «Notte bianca della fede» avrà inizio con l’accoglienza dei gruppi negli oratori e nelle strutture parrocchiali, a cura della pastorale dei giovani e dei ragazzi dell’arcidiocesi di Torino. In queste settimane è stata strettissima la collaborazione fra l’Ufficio di pastorale giovanile di Torino e il Servizio per i ragazzi, gli adolescenti e l’oratorio diocesano, promotore di questo appuntamento, che segna una vera novità.

Per l’organizzazione della Notte bianca della fede – che ha assunto lo stesso titolo dell’Ostensione, «L’amore più grande» – sono stati coinvolti altri soggetti come i Salesiani di don Bosco, l’Opera del Cottolengo, l’Azione cattolica e il Sermig. Saranno questi ad animare gli incontri che gli adolescenti vivranno nella notte, nei diversi luoghi significativi della fede e della carità dei torinesi e non solo: il primo oratorio di san Giovanni Bosco e la basilica di Maria Ausiliatrice, la chiesa della Consolata in cui sarà esposta una mostra dedicata al beato Pier Giorgio Frassati, la Piccola casa della divina provvidenza, l’Arsenale della pace. Gli adolescenti entreranno in questi luoghi assaporandone il più possibile l’atmosfera e individuandone le tracce dell’«amore più grande».

Tutta la notte si svolgerà in cammino, a partire da un ex area industriale in cu ci si radunerà per la preghiera e la festa iniziale. Sotto la tettoia dell’area Vitali nel Parco Dora gli adolescenti ambrosiani potranno pregare con l’arcivescovo di Torino, monsignor Cesare Nosiglia, che darà loro il benvenuto. Da lì si sposteranno verso il centro cittadino, prima insieme, in un percorso alla scoperta dei diversi e contrastanti significati della notte, e poi in quattro gruppi che precedono la visita alla Sindone. La sintesi dell’incontro diocesano avverrà l’indomani mattina, quando, radunati ancora sotto la tettoia dell’area Vitali, verrà celebrata in rito ambrosiano la Santa Messa presieduta da monsignor Pierantonio Tremolada, Vescovo ausiliare di Milano. Significativo sarà il gesto della restituzione: ogni adolescente porterà da casa generi alimentari che donerà al Sermig per le necessità dei più bisognosi.

 

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi