Al nuovo appuntamento dei Mercoledì in streaming interviene Stefano Vecchia

image001

Dieci anni fa un terribile terremoto accompagnato da un devastante tsunami, con onde alte decine di metri, provocarono l’esplosione di un reattore nucleare a Fukushima, in Giappone. Si trattò del più grave incidente a una centrale nucleare dopo quello di Chernobyl. Qual è oggi la situazione a Fukushima? Quali pericoli restano? E come vivono le quasi 40 mila persone che da allora non sono più potute rientrare nelle loro case?

Di questa ferita dimenticata, si parla nel nuovo appuntamento in streaming con i Mercoledì del Pime, realizzato in collaborazione con la Biblioteca del Pime, mercoledì  24 febbraio, alle 21. Su «Il Giappone, dieci anni dopo Fukushima» interverrà Stefano Vecchia, giornalista, autore con Susanna Marini di Da Hiroshima a Fukushima: il Giappone e l’incubo del nucleare (Ed. Stilnovo). L’incontro a questo link.

Qui il Primo Piano di Mondo e Missione di marzo 2021 dedicato ai dimenticati di Fukushima

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi