Dedicato agli eventi che hanno interessato in particolare l’area del Mediterraneo il convegno organizzato dal Cdm presso l’Auditorium San Fedele di Milano

Immigrati, oltre 800 sbarcati in Sicilia nelle ultime 24 ore

Rivolte e cambiamenti hanno attraversato nell’ultimo anno tutta l’area nordafricana. A queste vicende, alle loro cause e ai loro possibili sviluppi sugli assetti internazionali e del Mediterraneo in particolare sarà dedicato il convegno dal titolo “Nel mare di Mezzo. Nord Africa-Europa: paure, incertezze, speranze”, in programma sabato 11 febbraio (dalle 9.30 alle 17) all’ Auditorium San Fedele, via Hoepli 3/b a Milano.

L’incontro continua un programma di appuntamenti annuali su tematiche internazionali realizzato da enti e realtà cattoliche: il Centro Ambrosiano di Documentazione e Studi Religiosi, il Centro Documentazione Mondialità, Caritas Ambrosiana, l’Ufficio Pastorale Missionaria, l’Ufficio Pastorale dei Migranti, la rivista Popoli.

La giornata di studio offrirà l’opportunità di ascoltare testimonianze dirette di quanto si sta muovendo nelle grandi tradizioni religiose presenti nell’area rispetto ai processi di costruzione della convivenza civile e cercherà di mettere a fuoco interazioni e responsabilità italiane ed europee a livello di scelte economiche e politiche, di governo dei flussi migratori, di gestione dell’informazione e della comunicazione.

Interverranno quindi non solo studiosi e giornalisti italiani inviati dalle principali testate nazionali a seguire gli sviluppi degli eventi di questi ultimi mesi, ma anche gli esponenti della società civile dei paesi della sponda meridionale del Mediterraneo.

Tra i relatori: Gian Paolo Calchi Novati (docente di Storia dell’Africa all’Università di Roma Sapienza e responsabile del Programma Africa dell’Ispi), Fahima Ghali (egiziana, avvocato amministrativista), Rassmea Salah (egiziana, mediatrice culturale e islamologa), Wejdane Mejri, tunisina, presidente dell’Associazione Pontes dei tunisini in Italia), Abduh Hellal (marocchino, mediatore interculturale), Paolo Branca (docente di Lingua e letteratura araba all’Università Cattolica), Oscar Garavello (docente di Politica economica all’Università di Milano), Oliviero Forti (responsabile Ufficio immigrazione Caritas italiana), Domenico Quirico (inviato de La Stampa), Cecilia Zecchinelli (inviata del Corriere della sera), Luna Colferai (dottore in Lingua e letteratura araba).

Info e iscrizioni: Centro Documentazione Mondialità (tel. 02.58391395 – centro_mondial@diocesi.milano.itwww.chiesadimilano.it/cdm)

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi