Originario di Agrate Brianza, 49 anni, già Superiore della comunità del Giappone, è stato eletto dall'Assemblea generale dell'Istituto in corso a Roma

Padre Ferruccio Brambillasca

Padre Ferruccio Brambillasca, dal 1998 missionario in Giappone, è il nuovo Superiore generale del Pontificio Istituto Missioni Estere, eletto questa mattina dalla XIV Assemblea generale del Pime in corso a Roma. Padre Brambillasca ha 48 anni ed è originario di Agrate Brianza, lo stesso paese di padre Clemente Vismara, il missionario del Pime in Birmania proclamato beato lo scorso anno: «È colpa sua se sono entrato nel Pime – ha raccontato Brambillasca -: leggendo le sue lettere, da giovane ne rimasi molto colpito». Attualmente era Superiore regionale per la comunità del Pime in Giappone.

Ordinato sacerdote nel 1989, Brambillasca è stato per quattro anni vicerettore del Seminario di Ducenta (Napoli): a quel periodo risalgono anche i suoi studi alla Facoltà Teologica dell’Italia Meridionale, dove ha conseguito la licenza in Teologia dogmatica con una tesi in Cristologia sotto la guida di Bruno Forte. Dal 1994 al 1998 ha poi svolto il compito di formatore nel Seminario di Pune (India), prima di approdare appunto in Giappone.

Padre Brambillasca è stato eletto con la maggioranza dei due terzi. Accettando l’elezione, ha commentato: «Chiedo la vostra preghiera e collaborazione e desidero ringraziare padre Gian Battista Zanchi» (suo predecessore come superiore generale del Pime, alla guida dell’Istituto per due mandati, dal 2001). Accanto a padre Brambillasca l’Assemblea generale del Pime ha poi scelto come nuovo Vicario generale padre Davide Sciocco, 49 anni, attualmente Superiore regionale in Guinea Bissau e in passato già direttore del Centro missionario Pime di Milano.

 

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi