Redazione

Dei ragazzi che hanno partecipato al Cre-Grest più dell’88% frequenta anche l’oratorio durante il resto dell’anno sebbene con frequenze diverse. Se guardiamo le ragioni che spingono i ragazzi a frequentare l’oratorio possiamo notare che la motivazione principale è quella di tipo relazionale; che le motivazioni di carattere religioso (fare un cammino di fede – vivere la propria spiritualità) sono più marcate rispetto al Cre-Grest, così come la tendenza ad andare all’oratorio per abitudine.

In sintesi si può affermare che:
– gli adolescenti, a differenza dei bambini, scelgono di partecipare al Cre-Grest;
– i motivi per cui scelgono di partecipare sono diversi: conseguentemente varia anche il livello di investimento nell’esperienza e la disponibilità/volontà di mettersi in gioco in un ruolo educativo e di accudimento;
– i più giovani hanno meno consapevolezza del ruolo educativo che dovrebbero rivestire e colgono più facilmente il carattere ludico e aggregativo dell’esperienza;
– man mano crescono d’età, i ragazzi che scelgono di continuare a partecipare al Cre-Grest, vedono sempre più quest’esperienza come un servizio, oltre che come un’occasione di socializzazione e di divertimento;
– la maggior parte degli adolescenti che partecipano al Cre-Grest (88%) continua a frequentare l’oratorio durante il resto dell’anno anche se con frequenze, intensità e livelli di impegno diversi.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi