In occasione della festa dei Santi Pietro e Paolo il Pontefice imporrà la striscia di lana all’Arcivescovo di Gorizia, già Vicario generale della diocesi di Milano, quale vescovo metropolita

Redaelli a Gorizia

Sabato 29 giugno, solennità dei Santi apostoli Pietro e Paolo, l’Arcivescovo di Gorizia, monsignor Carlo Roberto Maria Redaelli – già Vicario generale della diocesi di Milano -, riceverà a Roma dalle mani di Papa Francesco il pallio concesso ai vescovi metropoliti. Il Pontefice imporrà la striscia di lana anche ad altri 33 vescovi provenienti da tutto il mondo, nominati nell’ultimo anno.

L’Arcivescovo Redaelli avrà modo di indossare il Pallio – che spetta di diritto al Pastore della Chiesa di Gorizia quale retaggio dell’antico Patriarcato di Aquileia – già il 12 luglio proprio ad Aquileia, per la grande celebrazione dei Patroni regionali.

Accompagneranno a Roma monsignor Redaelli trecento fedeli della Diocesi goriziana e saranno presenti anche una cinquantina di pellegrini ambrosiani.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi