Redazione

Venerdi 31 agosto, con la messa celebrata dal Cardinale Tettamanzi alle 18,00, è ufficialmente iniziato il gemellaggio tra la diocesi di Milano e quella di Ancona-Osimo; sono anche terminati i giorni dell’accoglienza dei giovani nelle parrocchie locali e l’Agorà è pronta ad entrare nel vivo dell’evento, con le due giornate dedicate all’incontro dei ragazzi con il Papa Benedetto XVI. «Ci aspettiamo numeri importanti –dichiara mons. Paolo Giulietti, responsabile del Servizio nazionale Cei per la pastorale giovanile -: stiamo lavorando per accogliere 300mila persone».

Per tutti, l’evento di Loreto sarà vissuto come un pellegrinaggio, con i gruppi di ragazzi che sabato 1 settembre raggiungeranno a piedi la piana di Montorso (un prato di 35 ettari dotato di maxischermi e telecamere) in un percorso animato in modo da diventare un cammino nella fede. Nel pomeriggio è previsto l’arrivo del Santo Padre, che incontrerà i ragazzi nella forma di un dialogo a più voci, sul tema della ”condizione giovanile”, luogo di marginalità, ma anche territorio fecondo per l’incontro con Dio. A conclusione della giornata, una veglia arricchita da momenti artistici e musicali.

La giornata di domenica avrà inizio con la celebrazione della Lodi, presiedute da monsignor Angelo Bagnasco, presidente della Cei e arcivescovo di Genova. A seguire, alle 9,30, Benedetto XVI presiederà la Santa Messa e reciterà l’Angelus Domini, ufficiale conclusione dell’Agorà dei giovani italiani.
*** –
Nei collegamenti qui sotto, la cronaca in diretta dell’incontro dei 300.000 ragazzi con il Pontefice.

• SABATO 1 SETTEMBRE 2007

• DOMENICA 2 SETTEMBRE 2007

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi