L’intitolazione al termine della Messa presieduta dal cardinale Scola, che ha concluso la settimana di esercizi spirituali dei Vescovi lombardi

martini

Questa mattina, presso l’Eremo di Montecastello (Brescia), dopo la celebrazione eucaristica presieduta dal cardinale Angelo Scola, Arcivescovo di Milano e Metropolita di Lombardia, che ha concluso la settimana di esercizi spirituali della Conferenza Episcopale Lombarda, la Casa di spiritualità è stata intitolata al cardinale Carlo Maria Martini ed è stato benedetto l’altorilievo in rame a lui dedicato.

L’omaggio all’Arcivescovo scomparso nel 2012 è dovuto al particolare legame fra l’Eremo e Martini, che lo frequentò più volte – ritirandosi in meditazione e in esercizio con il metodo della lectio divina – e che nel 1982 lo scelse quale sede per gli Esercizi spirituali dei Vescovi lombardi, che da allora, ogni due anni, fanno tappa sul Garda.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi