È il tema del volume curato da Patrizia Clementi e Lorenzo Simonelli con prefazione del cardinale Pietro Parolin, Segretario di Stato vaticano, che sarà presentato a Roma

L’ente ecclesiastico a trent’anni dalla revisione del Concordato è il volume a cura di Patrizia Clementi e Lorenzo Simonelli, con prefazione del cardinale Pietro Parolin, Segretario di Stato vaticano (Giuffrè Editore), che sarà presentato mercoledì 20 maggio, alle 18, nella Sala San Pio X a Roma (via dell’Ospedale 1 – traversa di via della Conciliazione).

Il volume offre una presentazione approfondita dell’Ente ecclesiastico, prestando attenzione alla normativa canonica, civile ed ecclesiastica. È un utile e affidabile strumento per tutti coloro che intrattengono rapporti giuridici con tale soggetto o provvedono all’amministrazione dei suoi beni e delle sue attività. L’opera è rivolta agli amministratori dell’Ente ecclesiastico, siano essi sacerdoti, consacrati o laici, e ai professionisti, alla pubblica amministrazione, nonché alle istituzioni che intrattengono rapporti giuridici con tali enti.

Alla presentazione interverranno il professor Carlo Cardia, ordinario di Diritto ecclesiastico all’Università degli Studi Roma Tre, e Carlo Marroni, giornalista de Il Sole 24 Ore. Saranno presenti gli autori monsignor Carlo Redaelli (arcivescovo di Gorizia e presidente del Consiglio per gli affari giuridici della Cei), Andrea Bettetini (ordinario di Diritto canonico ed ecclesiastico all’Università degli studi di Catania e all’Università Cattolica di Milano), monsignor Andrea Celli (direttore dell’Ufficio Giuridico del Vicariato di Roma), Patrizia Clementi (fiscalista e collaboratrice dell’Avvocatura della Curia dell’Arcidiocesi di Milano), monsignor Antonio Interguglielmi (vicedirettore dell’Ufficio Amministrativo del Vicariato di Roma), monsignor Luigi Mistò (segretario della Sezione amministrativa della Segreteria per l’economia, Città del Vaticano), l’avvocato Lorenzo Pilon (consulente di diocesi e istituti religiosi), monsignor Mauro Rivella (segretario dell’Amministrazione del Patrimonio della Sede Apostolica, Città del Vaticano), don Lorenzo Simonelli (avvocato generale della Curia dell’Arcidiocesi di Milano) e Adolfo Zambon (professore e Vicario giudiziale del Tribunale Ecclesiastico Regionale Triveneto).

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi