Redazione

Fa parte dei compiti di Incrocinews aiutare i lettori a capire il contenuto degli argomenti intorno ai quali si dibatte.
In questi tempi è acceso il dibattito intorno alla legge 40/2004 “Norme in materia di procreazione medicalmente assistita” , a motivo dei quattro quesiti referendari sui quali i cittadini prossimamente saranno chiamati a pronunciarsi.

Incrocinews vuole anche aiutare a vincere due derive piuttosto pericolose: la prima è quella dell’emotività che può superare la razionalità. La materia è molto delicata e proprio per questo esige la pacatezza del ragionamento responsabile che ci impegna tutti alla ricerca del bene dell’uomo e al rispetto della vita.
La seconda deriva è quella di interpretare il dibattito con una contrapposizione tra un’etica laica e un’etica cattolica. Questa contrapposizione è un imbroglio che vorrebbe comprimere ideologicamente la riflessione e il contributo di ciascuno.
Non si tratta di difendere un’appartenenza, si tratta di domandarsi tutti quale strada risponde alla autentica promozione della vita.

Incrocinews ritiene che anzitutto sia importante, prima delle opinioni, conoscere l’oggetto della materia. E’ lo scopo di questo primo piano.

   Referendum Legge 40/2004

Intervento dell’Arcivescovo
Osservatore Romano (25 maggio 2005)
«IL BENE DELLA VITA 
E’ UN BENE DI TUTTI E PER TUTTI»

Intervista al Cardinal Tettamanzi
Corriere della Sera (17 maggio 2005)
«L’ASTENSIONE È GIUSTA, 
MA EVITIAMO SCOMUNICHE 
TRA I  CATTOLICI»
Documento dell’Azione cattolica ambrosiana
sul prossimo Referendum

TESTO INTEGRALE DELLA LEGGE

"Norme in materia di procreazione 
medicalmente assistita"

Gazzetta Ufficiale  del 24 febbraio 2004  – I punti salienti della legge Commento dei  Medici cattolici Riflessione di don Eros Monti Dal Magistero della Chiesa

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi