I principali eventi dell’agenda pastorale. On line il calendario plenario fino a giugno

di Gianni ZAPPA
Moderator Curiae

Monsignor Gianni Zappa

Mentre le nostre comunità cristiane conservano ancora la gioia delle celebrazioni natalizie appena vissute, riprende il cammino della Diocesi, secondo le linee pastorali tracciate dall’agenda pastorale e nello spirito delle indicazioni della lettera che l’Arcivescovo ha indirizzato a tutti i fedeli all’inizio dell’anno pastorale. Credo sia di utilità a tutti ricordare i principali appuntamenti in calendario fino alla prossima Pasqua.

Il primo significativo appuntamento sono le tradizionali quattro giornate “sociali”, unificate dallo slogan “Famiglia, accogli il mondo!”. Sono giornate da vivere come momenti di preparazione specifica al VII Incontro mondiale delle famiglie che si terrà a Milano a fine maggio: Festa della famiglia (29 gennaio), Giornata per la vita (5 febbraio), Giornata mondiale del malato (11 febbraio) e Giornata della solidarietà (12 febbraio).

“Farsi accoglienti per accogliere il mondo” è il titolo scelto per la Festa della famiglia che si celebrerà l’ultima domenica di gennaio in tutte le parrocchie. Ogni parrocchia è invitata a programmare iniziative specifiche per celebrare questa giornata. In preparazione a essa, sabato 21 gennaio, dalle 15 alle 18, presso la Fondazione Lazzati (largo Corsia dei Servi 4 Milano), si terrà un pomeriggio di studio dal titolo “Associazionismo familiare: risorsa anche in tempo di crisi”, promosso dall’Azione cattolica e dal Servizio diocesano per la famiglia.

In occasione della Giornata per la vita, la Diocesi invita parrocchie, decanati, comunità e unità pastorali a organizzare una veglia di preghiera. La mattina di sabato 4 febbraio, dalle 9 alle 13, presso l’Istituto Sacra Famiglia di Cesano Boscone (piazza Moneta 1), lo Sportello Anania proporrà il convegno “Scelte di accoglienza tra festa e lavoro”.

Nel 2012 si celebra la XX Giornata del malato e sabato 11 febbraio alle 15.30 il cardinale Angelo Scola presiederà la celebrazione eucaristica presso la parrocchia Santa Maria di Lourdes (via Induno 12) a Milano. L’invito è rivolto a tutti i malati, con i loro familiari e chi li assiste.

Per la Giornata della solidarietà del 12 febbraio il Servizio diocesano di Pastorale sociale e del lavoro e il Servizio di Pastorale giovanile, in collaborazione con l’Azione cattolica e la Caritas, organizzano per sabato 18 febbraio, dalle 9.30 alle 12.30, presso il Teatro Ringhiera (via Boifava 17 a Milano), un convegno su “Giovani e lavoro”.

Sempre in febbraio, a partire da venerdì 10, alle 21, si terranno a livello di Zona pastorale (eccetto la Zona di Milano) gli incontri con gli amministratori locali. Si rifletterà e ci si confronterà sui contenuti del Discorso alla città del cardinale Angelo Scola dal titolo “Crisi e travaglio. All’inizio del Terzo millennio”. Introdurrà ogni serata il Vicario episcopale per la Vita Sociale, mentre il Vicario episcopale di Zona proporrà una riflessione cui seguirà il dibattito in sala.

Il primo incontro sarà il 10 febbraio a Monza nell’Aula Magna della facoltà di Medicina dell’Università presso l’Ospedale San Gerardo. Proseguiranno poi il 13 a Cinisello presso le Suore Pie Discepole del Divin Maestro in via Matteotti, 57; il 14 a Rho nella Sala convegni dei Padri Oblati in corso Europa 228; il 16 a Lecco nella Sala parrocchiale di Belledo in via Fiocchi, 66; il 17 a San Donato Milanese presso il Centro parrocchiale S. Donato in via Veneto 1 e il 21 a Varese, Collegio De Filippi, in via Brambilla 15.

L’Arcivescovo stesso ha voluto promuovere questa iniziativa «nell’intento di una sempre migliore valorizzazione del rapporto tra comunità ecclesiale e civile a livello locale». E aggiunge: «Vi sarei grato se, in piena libertà, aiutaste questo tentativo di riflessione comune». E in effetti il Discorso alla città del cardinale Scola offre davvero molti spunti per un confronto aperto e costruttivo per chi oggi ha in mano le sorti di città e Comuni, grandi e piccoli, e lavora per il bene di tutti.

L’ultima domenica di febbraio vedrà l’inizio della Quaresima ambrosiana. Rispetto agli scorsi anni l’Arcivescovo non celebrerà la Via Crucis nelle Zone pastorali, ma proporrà un cammino di Via Crucis nel Duomo di Milano ogni martedì sera, per i primi quattro martedì di Quaresima, a partire dalle ore 20.30. Vuole essere un momento fortemente coinvolgente al quale sono invitate tutte le comunità della Diocesi. Per questo, a partire dalle ore 21 e fino alle ore 22, la celebrazione del Duomo sarà trasmessa in diretta su Telenova e Radio Marconi. Appena possibile, a tutte le comunità verrà inviato il materiale informativo. Verrà preparato anche un apposito sussidio, necessario per poter seguire attivamente il cammino della Via Crucis anche in famiglia, in parrocchia e nei gruppi di ascolto.

Si ricorda infine che sabato 31 marzo alle ore 20.45 si terrà sempre in Duomo la veglia in Traditione Symboli con i giovani e i catecumeni della Diocesi presieduta dall’Arcivescovo.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi