Facebook, Twitter, Google plus: sono le piattaforme virtuali grazie alle quali per l’evento di Milano, sull’esempio della Gmg di Madrid, tutto il mondo è collegato

di Cristina CONTI

Family 2012

Il VII Incontro mondiale delle famiglie è approdato anche sui social network. Luoghi di incontro virtuali, in cui è possibile chiacchierare e conoscere nuove persone, accessibili sia dal pc sia dallo smartphone, questi siti sono diventati ormai uno strumento di cui non si può più fare a meno. Organizzare un aperitivo o una gita fuori porta, riprendere i contatti dopo tanti anni con gli ex compagni del liceo, partecipare a eventi molto lontani da noi, scambiare ricette di cucina, mostrare foto o filmati a persone che vivono a centinaia di chilometri di distanza. E perché no, parlare anche di famiglia e della propria esperienza cristiana.

«Per organizzare un evento di massa come Family 2012, che coinvolge un numero così grande di persone, l’uso dei social network ha innanzitutto un ruolo pratico», spiega Fabrizio Caligiuri, responsabile del progetto. Scambiarsi informazioni e notizie che possono essere utili per pianificare la propria partecipazione all’evento, comunicare orari e indirizzi tempestivamente, essere aggiornati sulle ultime novità. Una risorsa significativa soprattutto per gli stranieri che devono programmare il proprio arrivo in Italia. «Questa modalità di comunicazione è già stata sperimentata con molto successo in Spagna, per l’ultima Giornata mondiale della gioventù che si è svolta lo scorso agosto a Madrid. I social network appassionano tutti, in particolar modo i giovani», commenta Caligiuri.

Non solo. Le nuove tecnologie della comunicazione, infatti, permettono oggi anche di condividere commenti in tempo reale e di rendere altre persone partecipi delle nostre emozioni. «L’integrazione attraverso i social network parte da un presupposto vicino al mondo cattolico, quello della condivisione. Oggi ormai è diventata una prassi, per esempio, scrivere su Twitter in tempo reale il proprio commento nel corso di eventi di grande rilevanza o anticipare a chi non pou assistervi alcune notizie in anteprima», precisa Caligiuri.

Per questo motivo l’Incontro mondiale delle famiglie ha fatto la sua comparsa simultaneamente su Facebook, Twitter e sulla piattaforma Google plus. «L’ultimo nato in ordine di tempo è Google + e abbiamo deciso di aprire anche su questo sito un profilo così da riuscire a coinvolgere in maggior numero di persone possibile», aggiunge. Se, dunque, per il momento le comunicazioni su Family 2012 presenti sui social network saranno prevalentemente legate alle catechesi, all’accoglienza delle famiglie e alle informazioni generali sull’evento, sarà nelle settimane precedenti all’incontro che il loro ruolo diventerà ancora più importante. Attraverso questi strumenti, infatti, si potranno seguire on line tutte le fasi dell’incontro, anche a distanza, e scrivere le proprie riflessioni a caldo.

Chi vuole conoscere le ultime novità sull’Incontro mondiale delle famiglie, dunque, ora può visitare la pagina www.facebook.com/milanofamily2012. Se si è già registrati al famoso social network, basta cliccare su “Mi Piace” per diventare fan della pagina e su “Invita Amici” per invitare le persone che si conoscono. Un altro modo per suggerire la pagina a quelli che si conoscono è quello di scrivere sulla propria bacheca o sulla loro un messaggio, ricordandosi di inserire un link a www.facebook.com/milanofamily2012.

Chi ama le frasi coincise e la comunicazione breve, può andare sul profilo ufficiale dell’Incontro mondiale delle famiglie su Twitter. Diventare fan di questa pagina è semplice: occorre solo cliccare su “Segui” o “Follow”  www.twitter.com/imf2012. È poi possibile condividere il profilo con i propri contatti: basta mandare loro un breve messaggio.

Su Google Plus l’indirizzo è invece http://gplus.to/family2012. Ultima nata tra i social network, la nuova piattaforma Google + è già diventata un’agguerrita rivale di Facebook e Twitter. Qui ci si può registrare e, attraverso la funzione “Aggiungi alle Cerchie”, si può far conoscere ai propri amici il link di Family 2012.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi