Questo il tema del convegno promosso dalle consacrate dell'Ordo Virginum di Milano presso il Centro diocesano Schuster

ordo virginum

Per la prima volta le donne dell’Ordo Virginum di Milano organizzano due incontri per comprendere il ruolo della donna oggi, nella società e nella Chiesa, tra realtà e profezia. Due appuntamenti unici nel loro genere, che si svolgeranno il 15 e il 29 novembre a Milano, dalle 14.45 alle 18, nel Salone Pio XII del Centro diocesano Schuster (Via Sant’Antonio,5).

Sollecitate dalle parole di papa Francesco – «se la Chiesa perde le donne, nella sua dimensione totale e reale, la Chiesa rischia la sterilità… Credo che noi non abbiamo fatto ancora una profonda teologia della donna» -, le consacrate appartenenti alla più antica forma di vita consacrata nella Chiesa (ripristinata recentemente) partiranno dal loro vissuto per confrontarsi e offrire un’indagine a tutto campo nel mondo femminile. Un contributo che intende rivolgersi in primo luogo a quanti hanno a cuore che il messaggio del Vangelo diventi cultura e favorisca la consapevolezza e il riconoscimento del genio femminile.

«Cosa cercano e desiderano le donne di oggi? Come sono presenti nella Chiesa? Come la Chiesa ha parlato delle e alle donne nei tempi recenti? E soprattutto quali prospettive teologiche aprono spazi di profezia?». Su questi e altri interrogativi offriranno il loro apporto docenti di teologia del calibro di Catherine Aubin e Maurizio Chiodi, ma anche giornaliste da anni impegnate su questi temi, come Lucetta Scaraffia. A completare la panoramica porteranno spunti per una riflessione attenta ai segni dei tempi – all’interno di una tavola rotonda – testimoni riconosciute nei vari ambiti ecclesiali e sociali come Paola Bignardi, Rosalba Manes e Paola Pessina.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi