Visita e benedizione dell’agriturismo appena inaugurato, attivo nei settori della coltivazione e della ristorazione. Il presidente don Agostino Frasson: «Così molti ragazzi fragili possono avvicinarsi al lavoro, alla ricerca di una propria identità ed emancipazione»

foto 2

Venerdì 21 febbraio, in mattinata, l’Arcivescovo, monsignor Mario Delpini, si recherà all’agriturismo “Cascina Don Guanella” di Valmadrera (Lc). Benedirà la struttura (in allegato una scheda di presentazione), visiterà le varie attività e terrà un breve intervento su «Fare Comunità».

«A soli due anni dalla posa della prima pietra ci accingiamo a benedire questa nostra nuova struttura grazie alla presenza dell’Arcivescovo – spiega don Agostino Frasson, direttore della Casa “Don Guanella” di Lecco, presidente e guida della Cooperativa sociale “Cascina Don Guanella” -. Finalmente il nostro progetto porta a compimento la filiera che, dalla produzione delle materie prime e dalla valorizzazione dei prodotti della campagna, conduce al servizio di ristorazione. In questo modo molti ragazzi fragili potranno avvicinarsi alle professioni e al mondo del lavoro, alla ricerca di una propria identità ed emancipazione».

«Ancora una volta sono meravigliato dall’incredibile risposta del nostro territorio – prosegue don Frasson -: tantissimi volontari, famiglie, sostenitori, aziende, realtà del privato sociale, che hanno reso possibile aggiungere questo prezioso tassello al nostro progetto di agricoltura sociale». «La presenza dell’Arcivescovo – conclude il sacerdote guanelliano – ci aiuti allora a rinvigorire il nostro essere comunità che condivide, partecipa, si mette in gioco, per sentirsi ancora una volta comunità cristiana. A Cascina don Guanella, prima di tutto, si coltiva la speranza!».

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi