Nel Santuario di Imbersago, nel mese mariano, anche una serie di appuntamenti dedicati al Beato Paolo VI

di padre Giulio BINAGHI
Rettore

Madonna del Bosco_Imbersago

Immerso nel verde e nel silenzio, il Santuario della Madonna del Bosco a Imbersago (Lecco) è adagiato sul versante orientale di un’altura, con bellissima vista sulla valle dell’Adda, sul Resegone e la Grigna.

Un’antica lastra di marmo posta nella Cappella del Miracolo, ricorda che «di maggio il nono, l’anno mille sei cento diecisette, videro qui Maria anime elette». È la data che riassume le apparizioni e i miracoli della Vergine in questo luogo benedetto. In particolare si ricordano la maturazione delle castagne nel mese di maggio per sfamare alcuni pastorelli e la liberazione di un bambino dalle fauci di un lupo. È la data in cui ogni anno si celebra la festa che vede grande concorso di popolo.

La festa è preparata dalla Novena che inizia il 1° maggio con la Santa Messa solenne delle 16 celebrata da monsignor Renato Corti, Vescovo emerito di Novara. Continua gli altri giorni, sempre alle 16, con l’Eucaristia presieduta da un sacerdote di un Istituto religioso della zona, in occasione dell’anno della vita consacrata; preceduta dal Santo Rosario alle 15.30 salendo la Scala Santa.

Venerdì 8, alle 20.30, è in programma la veglia di preghiera che introduce alla festa, con il Vespero solenne, la preghiera personale e alle 22 il Santo Rosario meditato. La Scala Santa sarà illuminata con una gran quantità di lumi.

Sabato 9 sono tre le celebrazioni principali. Alle 11 Santa Messa presieduta da monsignor Luigi Stucchi, Vescovo ausiliare, e concelebrata dai sacerdoti del Decanato di Brivio, presenti le Autorità. Alle 12 l’Eucaristia nella cappella del Miracolo sottostante il Santuario, e alle 16 la Santa Messa celebrata da Dom Giordano Rota, Abate di Pontida. Seguirà la Benedizione dei bambini.

Le celebrazioni si estendono anche lungo il mese mariano con una serie di 4 incontri sull’insegnamento del Beato Paolo VI, la cui reliquia ha fatto sosta in Santuario dal 10 al 15 aprile. Gli incontri iniziano alle 21, con questo programma:
lunedì 4 maggio: “Paolo VI e il Concilio Ecumenico Vaticano II” – relatore monsignor Ennio Apeciti, Rettore del Seminario Lombardo in Roma;
lunedì 11 maggio: “L’enciclica Ecclesiam suam” . relatrice professoressa Giselda Adornato, collaboratrice della Congregazione vaticana per le Cause dei Santi;
lunedì 18 maggio: “L’enciclica Populorum progressio – relatore monsignor Eros Monti, Fondazione Ambrosiana Paolo VI, Villa Cagnola, Gazzada;
lunedì 25 maggio: “La lettera apostolica Marialis cultus” – relatore don Sergio Stevan, parroco di Giussano.

Numerosi sono i pellegrinaggi che, specialmente nella stagione estiva, giungono in Santuario.

 

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi