In libreria il cartoncino con spunti di riflessione e preghiera che i ragazzi dell’iniziazione cristiana potranno utilizzare in famiglia e durante la catechesi nel periodo dal 2 ottobre al 6 novembre

di Luisa BOVE

Buona notizia

L’Eucaristia, lo sappiamo, è al centro della vita cristiana. Ma come fare per valorizzare la celebrazione della domenica e attualizzarla nel quotidiano, nei giorni feriali, a partire già dal lunedì? L’Azione cattolica ambrosiana ci ha provato l’anno scorso, con un progetto sperimentale che ha coinvolto dieci parrocchie: Milano, Giussano, Cormano, Gallarate, Albizzate, Veniano… Il prodotto è stato realizzato sulla falsariga di ciò che l’associazione già propone ai ragazzi dell’Acr nei tempi “forti” di Avvento e Natale, Quaresima e Pasqua, più l’estate.

Non si tratta di un “foglietto” della Messa a misura di ragazzo, anche se sbrigativamente verrebbe di chiamarlo così, ma è un cartoncino consegnato al termine della celebrazione eucaristica per portarlo a casa e utilizzarlo nei giorni successivi nel corso della settimana. Uno strumento per la preghiera in famiglia e durante la catechesi per accompagnare i bambini all’incontro con la Parola di Dio, attraverso una modalità semplice e immediata. «Si chiama “Buona notizia per te!” e nasce dal desiderio di aiutare le famiglie a pregare nella vita quotidiana», spiega don Luca Ciotti, assistente diocesano dell’Azione cattolica dei ragazzi.

«Compito dell’Acr è anche questo: essere a servizio delle famiglie e della spiritualità dei più piccoli – dice Chiara Zambon, responsabile diocesana insieme a Paolo Airoldi -, accompagnandoli nell’avventura dell’iniziazione cristiana a partire dalla centralità dell’Eucaristia. In questi anni alcuni genitori mi hanno raccontato che sono stati proprio i loro figli, attraverso i libretti, a sollecitarli a pregare, tenendo anche un bel ritmo».

L’Azione cattolica dei ragazzi ha inventato questa modalità e l’ha sperimentata in una decina di comunità dove è già presente l’Acr, chiedendo ai propri gruppi di farsi promotori. Ogni realtà si è organizzata: c’è chi l’ha consegnata a tutti i ragazzi di iniziazione cristiana, chi a una sola classe di catechismo, chi a coloro che si preparavano a ricevere la prima comunione…

«La scelta della Presidenza diocesana – spiega don Ciotti – è stata quella di offrire gratuitamente la “Buona notizia per te!” accollandosi il costo dell’operazione per le comunità che hanno aderito alla sperimentazione. L’idea era di lanciare un messaggio alla nostra Diocesi per sostenere le famiglie, in modo particolare quelle dei ragazzi dell’iniziazione cristiana».

L’ideatore del “foglietto” è Alberto Galotta, già responsabile diocesano degli adolescenti di Azione cattolica, che oggi di mestiere realizza libri per bambini. «Pensavamo a uno strumento molto semplice che potesse valorizzare l’incontro con la Parola all’interno della settimana – spiega Galotta -. Volevamo offrire una possibilità nei giorni feriali per far risuonare ciò che si ascolta la domenica a Messa».

Destinataria è la famiglia di ragazzi nella fascia di età dell’iniziazione cristiana: si va dai bambini, fino ai ragazzi più grandi, quindi con differenze per la fase di crescita umana e di fede. «Ma di questo abbiamo tenuto conto – assicura l’ideatore -, il retro del “foglietto” infatti è riservato ai più piccoli: a loro viene proposto un gioco oppure un’immagine da colorare che richiama un concetto del Vangelo della domenica o il versetto del salmo responsoriale rivisto graficamente».

L’interno del cartoncino è pensato per i ragazzi più grandi, per questo contiene: il brano di Vangelo che viene proclamato la domenica, poi un breve commento «per riflettere» e qualche domanda che chiede di approfondire il testo, quindi alcuni spunti «per ricordare», una sezione intitolata «la porta aperta» perché invita a un gesto concreto, a un’attenzione missionaria, e infine una preghiera a tema da leggere in famiglia. «Non volevamo aggiungere altre parole, ma offrire suggerimenti a partire da ciò che si ascolta e si legge in chiesa», dice ancora Galotta.

La sperimentazione dell’anno scorso nelle dieci parrocchie prevedeva anche la compilazione di un questionario per poter avere un riscontro da parte delle famiglie e dei ragazzi. «Il bilancio è stato positivo – spiega l’ideatore – tanto che già altre comunità ne facevano richiesta.  A volte l’esperienza passa attraverso il catechista, i bambini più interessati sono quelli che frequentano la terza o la quarta elementare e aspettano di ricevere la “Buona notizia per te!”».

«È un’iniziativa che può rendere ancora più protagonisti i ragazzi nella loro quotidiana vita spirituale – conclude Zambon -, incoraggiandoli a esplicitare un potenziale che spesso sottovalutiamo in loro: essere apostoli!»

I primi sei esemplari saranno in vendita nelle librerie cattoliche e presso l’editore (tel. 02.67131639; www.itl-libri.com) dal mese di settembre (25 foglietti per 6 domeniche costano 13 euro). Potranno essere utilizzati dal 2 ottobre (quinta domenica dopo il martirio di san Giovanni Battista) fino al 6 novembre (festa di Cristo Re dell’Universo). «Il cartoncino accompagna infatti i tempi “deboli” della liturgia – puntualizza don Ciotti – perché nei tempi “forti” ci sono già i libretti dell’Acr realizzati nella stessa modalità. Il messaggio rivolto ai ragazzi è quindi univoco».

La “Buona notizia per te!” potrà essere utilizzata da tutte le comunità della Diocesi che intendono offrire ai loro ragazzi, in particolare quelli che compiono il cammino di iniziazione cristiana, un’opportunità in più per vivere e condividere in famiglia il loro cammino di fede che pone al centro l’Eucaristia e la Parola di Dio.

 

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi