Un appello a invitare a pranzo o a cena durante le feste un profugo, un richiedente asilo, un migrante, oppure giovani stranieri. Due serate di presentazione il 13 e il 14 dicembre

giovani stranieri

Arriva Natale e Caritas di Monza lancia una bella iniziativa per avvicinarsi concretamente al fenomeno migratorio. Un appello della Caritas monzese ad abbandonare per un momento la discussione sui massimi sistemi. Di cosa si tratta? Un semplice invito a cena o a pranzo. Meglio il giorno di Natale, ma non necessariamente il 25 dicembre: l’invito può esser fatto in un qualsiasi giorno. Un invito a chi? La locandina della Caritas propone il famoso slogan: «Aggiungi un posto a tavola» che vuol dire invitare un profugo, un richiedente asilo, un migrante, oppure giovani stranieri alla propria tavola. Un invito al dialogo per scoprire cosa significhi il Natale per i migranti o per persone di altra religione.

Un invito a pranzo che ha lo scopo di alzare il sipario su un mondo a noi italiani spesso sconosciuto e visto con gli stereotipi dipinti da media e social network. Un’occasione per confrontarsi con la diversità e affrontare i nostri dubbi e le nostre inquietudini.

Per chi volesse aderire all’iniziativa, la Caritas propone due serate di preparazione: martedì 13 dicembre, alle 21, presso la parrocchia della Sacra Famiglia (via Muratori, Monza), oppure mercoledì 14 dicembre, sempre alle 21 presso la sede della Fondazione MonzaInsieme (via Medici 33, Monza).

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi