Anche l'impegno di sacerdoti, religiosi e laici ambrosiani è raccontato nel volume dell’ex ambasciatore Filippo Scammacca del Murgo «Sulle tracce di Livingstone. Storia di Zambia e Malawi e degli italiani che vi hanno viaggiato», che sarà presentato in un webinar e i cui diritti d’autore sono devoluti a favore dell’Ospedale di Chirundu

copertina Sulle tracce di Livingstone (1)

Una storia di missione, solidarietà e cooperazione nell’Africa profonda, nella quale anche la Chiesa ambrosiana, attraverso sacerdoti, religiosi e laici, ha avuto e continua ad avere larga parte. È quella che l’ex ambasciatore Filippo Scammacca del Murgo racconta nel volume Sulle tracce di Livingstone. Storia di Zambia e Malawi e degli italiani che vi hanno viaggiato (Infinito Edizioni, 224 pagine, 16 euro, prefazione di Elisabetta Belloni), che sarà presentato venerdì 18 giugno in un webinar articolato in due sessioni, alle 10 e alle 18. I diritti d’autore del libro sono devoluti a favore dell’Ospedale di Chirundu, che la Diocesi di Milano ha sostenuto nella fase di origine e di sviluppo.

Il libro mira a far uscire dall’oblio alcuni episodi della politica estera dell’Italia e la storia degli italiani che vi hanno operato come missionari, operatori di sviluppo, imprenditori, ingegneri e lavoratori. Oltre ad assolvere a un dovere della memoria, l’autore descrive le sue osservazioni sui popoli dei due Paesi nei quali egli ha rappresentato l’Italia, sulle organizzazioni della società civile che vi operano e sulle congregazioni religiose che hanno un particolare riferimento all’Italia. L’obiettivo finale dell’opera è ricordare la straordinaria capacità degli italiani di operare in simbiosi e in partenariato con gli africani, e questo in una fase nella quale l’Italia ha necessità di riprendere il suo ruolo all’incrocio tra Europa e Sud del mondo per continuare a sostenere valori, beni comuni, reciproco arricchimento, capacità e sviluppo sostenibile anche nel quadro di una matrice europea. Il testo, nato durante i mesi di lockdown, è un distillato di quasi 15 anni di interesse e di impegno diplomatico dell’autore soprattutto in Africa nelle tematiche dello sviluppo.

Nella prima parte del webinar, tra gli altri porterà la sua testimonianza di fidei donum il sacerdote ambrosiano don Francesco Airoldi, tuttora impegnato nella diocesi di Monze. Nella seconda parte, che approfondirà il versante della solidarietà, interverranno suor Erminia Ferrario, direttore sanitario dell’Ospedale di Chirundu, e padre Renato “Kizito” Sesana, fondatore della Comunità Koinonia.

I link per partecipare al webinar sono nel programma allegato

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi