Il responsabile del Servizio don Rota: «L'intento era quello di conoscere dagli insegnanti di religione il loro bisogno di adeguata formazione per presentare, dentro la società plurale, la visione cristiana della sessualità in modo corretto e rispettoso di tutti»

Arcivescovado

In merito alla circolare inviata nei giorni scorsi agli insegnanti di religione della Diocesi di Milano per avere la segnalazione di iniziative nelle scuole relative ai temi legati all’omosessualità e all’identità di genere, pubblichiamo questa dichiarazione di don Gian Battista Rota, responsabile del Servizio diocesano per l’Insegnamento Religione Cattolica: «La comunicazione mandata sabato 8 novembre agli insegnanti di religione della Diocesi di Milano da un collaboratore del Servizio Insegnamento Religione Cattolica è formulata in modo inappropriato e di questo chiediamo scusa. L’intento originario era esclusivamente quello di conoscere dagli insegnanti di religione il loro bisogno di adeguata formazione per presentare, dentro la società plurale, la visione cristiana della sessualità in modo corretto e rispettoso di tutti».

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi