L’Arcivescovo ha chiesto alla Santa Sede che, analogamente a quanto avverrà nel Rito romano, possa essere celebrata come festa nel Rito ambrosiano. In attesa della risposta dal Vaticano, le comunità ambrosiane potranno già quest'anno celebrarla come tale

Maria Maddalena

Il 3 giugno 2016 la Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti ha decretato che Santa Maria Maddalena, finora iscritta nel Calendario Romano generale al 22 luglio con il grado di memoria, continui a essere celebrata nella stessa data, ma con il grado di festa. Tale prescrizione entrerà in vigore già da quest’anno.

Nel Rito romano, quindi, dal prossimo 22 luglio Santa Maria Maddalena sarà celebrata come festa. L’Arcivescovo, cardinale Angelo Scola, Capo rito, ha chiesto alla Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti che lo stesso avvenga per il Rito ambrosiano. In attesa della risposta della Santa Sede, le comunità ambrosiane che lo desiderano possono incominciare a celebrare già da quest’anno Santa Maria Maddalena con il grado di festa, seguendo le indicazioni in allegato.

 

 

 

 

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi