Un evento di Pixel Art urbana partecipata e solidale organizzata dalla onlus che promuove conoscenza e formazione per vincere la fame. La Diocesi lo sostiene tra le iniziative del mese missionario straordinario

uomo-vitruviano-in-the-name-of-africa-cefa

Sabato 5 ottobre piazza Duomo a Milano (come il 12 ottobre piazza del Popolo a Roma e il 19 ottobre piazza Maggiore a Bologna) sarà teatro di un grande evento di Pixel Art urbana partecipata e solidale, che la Diocesi sostiene inserendola nel calendario delle iniziative del mese missionario straordinario.

A promuovere «In the name of Africa» è Cefa (Comitato Europeo per la Formazione e l’Agricoltura), una onlus che da 45 anni, con progetti sul campo, promuove l’agricoltura sostenibile per liberare le famiglie contadine dalla povertà. La formazione agricola è occasione per creare lavoro, impresa, cooperative e per difendere i diritti delle comunità rurali, scongiurando la loro fuga dalle campagne. Portare innovazione, conoscenze, educazione e miglioramento delle tecniche agricole – nell’assoluto rispetto delle culture locali – è un modo di assicurare alle comunità africane radicate nel territorio un benessere stabile nel tempo.

Sabato 5 ottobre, a partire dalle 10, piazza Duomo si trasformerà in una “tavola della solidarietà” con 10 mila piatti bianchi che, grazie alla collaborazione di volontari e persone comuni, a uno a uno verranno capovolti per dar vita prima al disegno dell’Africa, poi a quello di un libro da cui nasce una spiga – illustrazione ideata dal noto fumettista e illustratore Francesco Tullio Altan, da anni sostenitore del Cefa e testimonial all’evento – e, infine, alla sagoma dell’Uomo vitruviano di Leonardo da Vinci, perché lo studio, la formazione agricola e la conoscenza tecnica sono i mezzi fondamentali per sconfiggere la fame..

Tutti possono partecipare all’evento, raggiungendo piazza Duomo per riempire un piatto vuoto: con 5 euro si può donare un libro di orticoltura in kiswahili a uno studente di Dabaga, nel Kilolo District (Tanzania), e quindi sostenere la formazione in una scuola agraria del Paese africano. In piazza sarà anche possibile acquistare tovagliette disegnate sempre da Altan.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi