Si tratta di fra Angelo M. Rossi, per il quale questo momento corona una vocazione adulta, dopo anni di lavoro in ristoranti e alberghi: «Ora mi ritrovo a servire i miei fratelli sull'esempio di Maria»

Fra Angelo M. Rossi
Fra Angelo M. Rossi

Sabato 1 maggio, alle 11, nella Basilica di San Carlo al Corso a Milano, è in programma la Professione solenne dei voti religiosi di fra Angelo M. Rossi. Lo annunciano con gioia la Provincia Veneta dei Servi di Maria e la comunità di San Carlo al Corso di Milano, specificando anche che i partecipanti alla celebrazione sono inviatati a rispettare le regole dettate dalle autorità civili per contrastare la pandemia.

«Vorrei semplicemente comunicare alla comunità la mia gioia nel poter emettere la mia professione solenne dei voti religiosi proprio nel convento di San Carlo dove tutto è partito, assieme ai formatori che mi hanno accompagnato, ai compagni di percorso, alle suore legate all’ordine dei Servi di Maria, all’ordine secolare, ai tanti amici – dice fra Angelo -. La mia è una vocazione adulta: ho iniziato il mio percorso a 48 anni, dopo decenni spesi a servire nei ristoranti e alberghi in Italia e all’estero come cameriere e ultimamente come direttore di sala, per ritrovarmi ora invece a servire i miei fratelli sull’esempio di Maria patrona del nostro Ordine. La data del 1° maggio non è un caso: San Giuseppe lavoratore uomo mite, silenzioso e servizievole, è copatrono dei Servi di Maria. Seguire Gesù accompagnato da Maria è il cammino perfetto. Questa è la mia gioia. Più che l’evento festa, ciò che a me interessa comunicare è l’evento rinascita della mia persona».

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi