Organizzato dal Centro di Ateneo per la Dottrina sociale della Chiesa. Relazione centrale di monsignor Minnerath, Arcivescovo di Digione e membro della Pontificia Accademia delle Scienze Sociali

Crocefisso Scorzelli

Si svolgerà martedi 10 marzo presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano (aula Pio XI) il convegno internazionale sul tema «Questione sociale, questione mondiale. La permanente attualità del magistero di Paolo VI».

La giornata sarà aperta alle 9.30 dai saluti del professor Franco Anelli (Rettore) e di monsignor Claudio Giuliodori (Assistente ecclesiastico generale) e dall’introduzione del professor Evandro Botto (direttore del Centro di Ateneo per la Dottrina sociale della Chiesa).

Seguiranno la key-note lecture di monsignor Roland Minnerath, Arcivescovo di Digione e membro della Pontificia Accademia delle Scienze Sociali, su «La novità del magistero sociale di Paolo VI e la sua risonanza nei Pontefici successivi», e la relazione della professoressa Simona Beretta (Ordinario di Politiche economiche internazionali) su «Cinquant’anni di politiche per lo sviluppo alla luce della Populorum progressio».

Nel pomeriggio, dalle 14.30, il professor Paolo Carozza (direttore Kellogg Institute for International Studies, University of Notre Dame, Indiana), parlerà di «The structures of development and the structure of the human person»; Martin Schlag (direttore del Centro Market, Culture and Ethics, Pontificia Università della Santa Croce, Roma) interverrà su «La dignità dell’uomo e il contributo cristiano allo sviluppo».

Infine avrà luogo una tavola rotonda su «Come il magistero di Paolo VI interroga e provoca l’esperienza attuale di studio, ricerca, azione nella nostra Università». Interverranno la professoressa Cristina Castelli (co-fondatrice e coordinatrice dell’unità di ricerca in Psicologia della resilienza, Dipartimento di Psicologia), il professor Roberto Cauda (direttore del Centro di Ateneo per la Solidarietà Internazionale e responsabile UCSC Charity Work Program), il dottor Frank Cinque (Managing Director Alta Scuola Impresa e Società, ALTIS), il professor Lorenzo Ornaghi (presidente dell’Alta Scuola di Economia e Relazioni Internazionali, ASERI), la professoressa Claudia Rotondi (Economia dello sviluppo, Facoltà di scienze politiche e sociali) e il professor Erminio Trevisi (Fisiologia animale, Facoltà di Scienze agrarie, alimentari e ambientali, Piacenza).

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi