In un telegramma inviato dal Collegio la gratitudine per l’«instancabile lavoro nella vigna del Signore» e per la «generosa sollecitudine pastorale per il bene della Chiesa e del mondo»

Benedetto XVI

«Riconoscenza di tutta la Chiesa» per l’«instancabile lavoro nella vigna del Signore». È la «gratitudine» espressa al Papa emerito dal Collegio cardinalizio, nel telegramma letto dal cardinale decano Angelo Sodano durante la terza Congregazione generale di oggi.

«I padri cardinali riuniti in Vaticano per le loro Congregazioni generali in vista del prossimo Conclave – il teso del messaggio letto ai giornalisti da padre Federico Lombardi, direttore della sala stampa della Santa Sede -. Le inviano in coro un devoto saluto con l’espressione della loro rinnovata gratitudine per tutto il Suo luminoso ministero petrino e per l’esempio loro dato di una generosa sollecitudine pastorale per il bene della Chiesa e del mondo».

«La loro gratitudine – prosegue il telegramma – vuole rappresentare la riconoscenza di tutta la Chiesa per il suo instancabile lavoro nella vigna del Signore». «I membri del Collegio cardinalizio – la conclusione del testo – confidano infine nelle sue preghiere per loro, come per tutta la Santa Chiesa».

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi