La Lettera natalizia dell’Arcivescovo agli ammalati: «Vi abbraccio uno ad uno, insieme ai vostri cari e a tutti coloro che si prendono cura di voi»

«Chiediamo al Dio Bambino, fragile e indifeso nella mangiatoia di Betlemme, che allarga le Sue piccole braccia verso di noi e imploriamo dal Crocifisso risorto la grazia di partecipare alla Sua offerta»: è la preghiera del cardinale Angelo Scola nella sua Lettera agli ammalati per Natale (Centro ambrosiano, 4 pagine, 0,20 euro).

«Maria, nostra Madre – scriva ancora l’Arcivescovo -, ci aiuti a “fare quello che suo Figlio ci dirà”, come suggerisce il Papa nel Messaggio per la Giornata mondiale del Malato del 2016». E poi un abbraccio «uno ad uno, insieme ai vostri cari e a tutti coloro che si prendono cura di voi e di cuore vi benedico».

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi