“Cresce lungo il cammino il suo vigore” al centro della X sessione dell’organismo, riunito a Villa Sacro Cuore di Triuggio sotto la presidenza dell’Arcivescovo

di Valentina SONCINI
Segretaria del Consiglio pastorale diocesano

Delpini_Lettera_pastorale_2018_Cover_esecutivo

Da pochissimo si è concluso questo anno straordinario per la Diocesi impegnata nella conduzione del Sinodo minore «Chiesa dalle Genti»: anno che ha in particolar modo coinvolto il Consiglio presbiterale e il Consiglio pastorale diocesano come due assemblee sinodali. Dal 14 gennaio il tempo dei Consigli è stato infatti interamente dedicato ai temi del Sinodo (sessione VIII e IX) fino alla sessione congiunta del 3 novembre scorso, in cui è stato approvato il documento finale, consegnato all’Arcivescovo durante il solenne Pontificale di San Carlo in Duomo.

Ora il cammino del nostro Consiglio riprende il suo corso ordinario e si appresta a celebrare la sua X sessione, in programma sabato 24 e domenica 25 novembre a Villa Sacro Cuore di Triuggio, ormai oltre la metà del suo mandato (scadenza 2020).

Il tema che il Consiglio episcopale milanese con l’Arcivescovo ha assegnato ai lavori consiliari per questo primo incontro dell’anno pastorale riguarda tre aspetti:
– avere una prima informazione sulla diffusione/ricezione della Lettera pastorale  2018-2019 Cresce lungo il cammino il suo vigore;
– approfondire il senso della vita cristiana come pellegrinaggio verso la Gerusalemme celeste;
– offrire suggerimenti per l’attuazione della stessa Lettera nella Chiesa diocesana.

I tre momenti di lavoro del Consiglio potranno aiutare a perseguire questi obiettivi:
– il confronto nelle Zone prima della sessione aiuterà ad avere il polso della situazione riguardo la diffusione della Lettera;
– l’approfondimento avverrà sabato 24, dapprima con un intervento introduttivo dell’Arcivescovo e successivamente tramite un lavoro a gruppi sui quattro ambiti indicati dalla Lettera pastorale, da interpretare alla luce del tema della vita come pellegrinaggio: a) la familiarità con la Parola di Dio; b) l’Eucaristia come Pane del cammino; c) la Preghiera (in particolare i Salmi); la trasfigurazione della storia a cui è chiamato il popolo in cammino;
– i lavori della domenica permetteranno di riprendere i punti più significativi emersi dai gruppi e il dialogo con l’Arcivescovo aiuterà a focalizzare le modalità con le quali aiutare le nostre comunità a non trascurare punti-chiave della Lettera. Sarà importante focalizzare qualche passo da rilanciare nei territori, magari anche in relazione alle prossime Visite pastorali, per vivere le indicazioni che la Lettera suggerisce a tutta la Chiesa ambrosiana.

La sessione si arricchirà del confronto del “caminetto” con l’Arcivescovo sulla sua recente esperienza al Sinodo dei Vescovi su «Giovani, fede e discernimento vocazionale». I giovani consiglieri, in particolare, sono stati invitati a preparare domande/interventi all’Arcivescovo su questa importante esperienza ecclesiale.

Sia il tema della sessione, sia il “caminetto” vedono come elemento qualificante un serrato dialogo tra il Consiglio e il suo Arcivescovo, modalità preziosa per maturare insieme un comune senso di Chiesa e far crescere lungo il cammino il nostro vigore e la nostra passione per l’edificazione sinodale della nostra Chiesa.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi