Giornata itinerante on line promossa dal settore Adulti, con l’intento di condividere con tutti il messaggio cristiano di speranza. Sul sito dell’associazione attiva una raccolta fondi a favore dei “Gatti spiazzati” e della Caritas ambrosiana

Ac

Come si possono vivere questi tempi del Coronavirus con responsabilità, non chiudendosi in noi stessi, ma nemmeno sottovalutando i pericoli? Come fare la propria parte con intraprendenza e senso civico per non lasciare solo nessuno? Quali buone pratiche sono già state messe in campo e si possono far circolare e riproporre? Se ne parla nell’incontro organizzato dal settore Adulti dell’Azione cattolica ambrosiana intitolato «Il bene ci tocca. Risposte generative alle sfide della pandemia», che si terrà on line domenica 8 novembre alle 15.

La proposta si articola in due momenti. Il primo è una tavola rotonda alla quale intervengono tre soci dell’Azione cattolica, che su diversi fronti sono impegnati in prima linea in questi tempi di pandemia: il medico Marco Franzetti, infettivologo all’ospedale Manzoni di Lecco, il sindaco di Seregno Alberto Rossi, e la pedagogista Alessandra Augelli, docente alla sede di Piacenza dell’Università Cattolica. Modera l’incontro il giornalista Paolo Rappellino, redattore del settimanale Credere e del mensile Jesus della periodici San Paolo. Non sarà una semplice diretta, ma ci sarà la possibilità di interagire e commentare attraverso i canali social dell’Azione cattolica ambrosiana.

Il pomeriggio prosegue con il secondo momento. Sarà un itinerario virtuale a Milano nei luoghi manzoniani della peste. La visita, che era prevista in presenza, è stata trasformata in un video e sarà curata dell’associazione “Gatti Spiazzati”, persone senzatetto che fanno da guide in luoghi e realtà meno conosciuti della città, e sarà intervallata dalla lettura recitata di passi da I promessi sposi per ripercorrere insieme pagine indimenticabili come quelle sugli “untori”, le inefficaci “grida” anti-contagio, la carità dei frati al Lazzaretto, e il commovente episodio della “mamma di Cecilia”, solo per citarne alcuni.

«Stiamo vivendo un tempo che chiedere risposte generose ai tanti problemi che la pandemia porta con sé. Come cristiani ci vogliamo interrogare insieme su come agire perché solo insieme, come comunità, si può essere “generativi”, occorre passare “dall’io al noi” – spiegano gli organizzatori dell’iniziativa -. L’arcivescovo Mario Delpini ha chiesto all’Azione cattolica di essere, in questi frangenti, testimoni di “normalità” per non lasciarci sopraffare dallo smarrimento ma per condividere con tutti il messaggio cristiano di speranza».

In occasione dell’incontro, l’Azione cattolica intende sostenerne le iniziative a favore di chi vive alle “periferie”. Per questo sul sito dell’Ac diocesana (www.azionecattolicamilano.it) è attiva una pagina “dona ora” il cui ricavato sarà devoluto in parte all’associazione dei “Gatti spiazzati” e in parte alla Caritas ambrosiana, che celebra proprio l’8 novembre la Giornata diocesana.

Per partecipare all’intera proposta è necessario iscriversi al seguente indirizzo: www.cloud32.it/AC/ACL/camp/ACMI/188.

Info: tel. 02.58391328; segreteria@azionecattolicamilano.it.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi