Finora vescovo di Macerata-Tolentino-Recanati, è stato nominato da Benedetto XVI al posto di monsignor Sergio Lanza, recentemente scomparso. È la prima volta che questo incarico viene conferito a un vescovo

Monsignor Claudio Giuliodori
ANCONA 09-03-2006 CEI CONVEGNO NAZIONALE DEI DIRETTORI E DEI COLLABORATORI DEGLI UFFICI DIOCESANI PER LE COMUNICAZIONI SOCIALI CLAUDIO GIULIODORI

Papa Benedetto XVI ha nominato monsignor Claudio Giuliodori assistente ecclesiastico generale dell’Università Cattolica del Sacro Cuore. L’ha reso noto il bollettino della Sala stampa vaticana. Già direttore dell’Ufficio comunicazioni sociali della Conferenza episcopale italiana, monsignor Giuliodori era vescovo di Macerata-Tolentino-Recanati-Cingoli-Treia. Succede a monsignor Sergio Lanza, recentemente scomparso: è la prima volta che l’incarico in Cattolica viene conferito a un vescovo.

Monsignor Giuliodori è nato a Osimo (Ancona) il 7 gennaio 1958. Ha compiuto gli studi medi e liceali presso il Seminario minore di Osimo e poi gli studi filosofico-teologici presso il Seminario maggiore regionale di Fano. Si è successivamente iscritto al Pontificio Istituto “Giovanni Paolo II” per gli studi su matrimonio e famiglia, conseguendo la licenza e il dottorato. È stato ordinato sacerdote il 16 aprile 1983 per la diocesi di Osimo, che dal 30 settembre 1986 è stata unita con quella di Ancona.

Tra gli incarichi pastorali da lui svolti vi sono quelli di vicerettore del Seminario interdiocesano di Osimo e viceassistente diocesano dell’Azione Cattolica per il settore giovanile. Dal 1985 al 1988 è stato vicario parrocchiale nella parrocchia di San Marco di Osimo. Trasferitosi a Roma ha lavorato come aiutante di studio presso la Segreteria Generale della Cei dal 1988 al 1991.

Rientrato in diocesi, è stato nominato direttore dell’Ufficio diocesano di Pastorale familiare (1991-1998) e direttore del Consultorio familiare. Ha inoltre assunto l’insegnamento di Teologia morale e poi l’incarico di vicepreside dell’Istituto Teologico Marchigiano di Ancona (1993-1998). Nel 1994 è stato nominato direttore del “Centro diocesano di pastorale e di spiritualità” di Colle Ameno (Ancona). Dal 1996 al 2007 è stato anche Professore incaricato di Teologia pastorale presso il Pontificio Istituto “Giovanni Paolo II” per gli studi su Matrimonio e Famiglia. È stato nominato Cappellano di Sua Santità nel 2002.

Eletto alla sede vescovile di Macerata-Tolentino-Recanati-Cingoli-Treia il 22 febbraio 2007, è stato consacrato vescovo il 31 marzo dello stesso anno. Attualmente è membro del Consiglio Permanente della Cei, delegato della Conferenza Episcopale Marchigiana per la Cultura e le Comunicazioni, presidente della Commissione Episcopale della Cei per la Cultura e le Comunicazioni Sociali e consultore del Pontificio Consiglio delle Comunicazioni Sociali.

«Una risorsa di inestimabile valore»

«Dio che dispone tempi e modi del nostro servizio al bene della Chiesa, per volontà di Benedetto XVI, che in questi giorni ci testimonia come sia fondamentale salire sul monte della preghiera e della meditazione, mi chiama ora ad assumere questo nuovo incarico di Assistente ecclesiastico generale dell’Università Cattolica del Sacro Cuore». Sono le prime parole del messaggio di monsignor Giuliodori alla «grande famiglia».

Il nuovo assistente generale scrive tra l’altro: «L’Università Cattolica, che nei suoi oltre novant’anni di vita ha svolto un servizio preziosissimo, rappresenta per la Chiesa e per la società in Italia una risorsa di inestimabile valore. A essa molti guardano con fiducia per il vigoroso sostegno che ha dato e può dare alla cultura cattolica e per la formazione di nuove generazioni che siano in grado di contribuire in modo determinante ancora oggi, e non meno che nel passato, al bene del Paese».

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi