L’urna del Papa Santo nel suo paese natale fino al 10 giugno. Tra gli eventi, la celebrazione eucaristica presieduta da monsignor Delpini domenica alle 16 (diretta tv in streaming)

giovanniXXIII
Giovanni XXIII

Domenica 3 giugno, 55° anniversario della morte di San Giovanni XXIII, la celebrazione eucaristica in programma a Sotto il Monte alle 16, presieduta dall’Arcivescovo di Milano monsignor Mario Delpini con tutti i Vescovi della Lombardia, sarà uno degli eventi centrali della peregrinatio dell’urna con il corpo del “Papa Buono” nella sua terra natale (diretta in streaming su www.chiesadimilano.it)

Un evento voluto da papa Francesco per celebrare, oltre all’anniversario della morte di Angelo Roncalli, il 60° della sua elezione a Pontefice (28 ottobre 1958) e il 55° anniversario della pubblicazione dell’enciclica Pacem in Terris (11 aprile 1963). Nel contempo la Diocesi di Bergamo ricorda il 50° del Seminario vescovile, intitolato proprio a papa Giovanni e da lui voluto e sostenuto. «Ringraziamo papa Francesco per questo gesto di amore paterno nei confronti della nostra Diocesi – ha sottolineato il Vescovo di Bergamo, monsignor Francesco Beschi -. È per noi una gioia grande e una grazia speciale».

Domenica 27 maggio si conclude la prima fase, che ha visto l’urna presente a Bergamo e al centro di alcuni eventi significativi: le tappe nel carcere di via Gleno e nel Seminario, l’accoglienza solenne in Cattedrale con una veglia di preghiera, la venerazione dei fedeli, le ordinazioni sacerdotali e la celebrazione con il Vescovo, con i poveri e i protagonisti delle periferie esistenziali quali invitati d’onore. La fase bergamasca termina con le tappe all’Ospedale Papa Giovanni XXIII e poi al Santuario della Madonna della Cornabusa in Valle Imagna, a cui Angelo Roncalli era particolarmente devoto e dove celebrò la sua ultima Messa prima di diventare Papa.

Nella serata del 27 maggio l’urna giungerà a Sotto il Monte, accolta da una fiaccolata, e verrà collocata nella Cappella della Pace, dove rimarrà fino a domenica 10 giugno per la venerazione dei pellegrini e la preghiera personale. Ogni giorno sarà caratterizzato da un tema che creerà un percorso spirituale. Momento simbolico di questo percorso sarà la celebrazione quotidiana alle 20.30, connotata dal coinvolgimento di alcuni settori della vita ecclesiale e sociale. Tra le varie iniziative, di particolare rilievo sarà la processione diocesana del Corpus Domini presieduta da monsignor Beschi giovedì 31 maggio. Domenica 3 giugno, prima della celebrazione pomeridiana con i Vescovi lombardi, al mattino è in programma una Messa che sarà trasmessa in diretta dalla Rai. Al termine della peregrinatio, sabato 9 giugno il Segretario di Stato, il cardinale Pietro Parolin, presiederà la solenne celebrazione conclusiva.

Il programma completo dell’evento è sul sito www.santuariosangiovannixxiii.it, dove i gruppi di pellegrini possono prenotare on line la loro visita verificando la disponibilità delle fasce orarie libere nella data desiderata. Ai fedeli verrà offerto un percorso tematico attraverso i luoghi significativi di Sotto il Monte seguendo le linee della figura e della testimonianza di papa Giovanni XXIII.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi