Riprendere il cammino di fede dopo il lockdown: una proposta diocesana, ma realizzabile anche a livello decanale. Dal 4 luglio tre turni di una giornata. Iscrizioni gratuite online

Bibbia-e-preghiera-2 Cropped

Sabato 4 luglio si terrà il primo appuntamento dei ritiri spirituali diocesani per i 18-30enni «Giovani in ascolto dello Spirito» che si terranno nel tempo estivo. È un’occasione propizia per ritagliarsi un tempo e uno spazio per riflettere e per porsi in ascolto dello Spirito, condividendo domande e intuizioni su quanto in questi ultimi mesi è accaduto e sta ancora accadendo a causa della pandemia.

L’estate offre infatti l’opportunità di compiere ulteriori passi lungo il proprio cammino spirituale e per proseguire nel discernimento circa le scelte di vita alla luce della fede. Questo vale per tutti, ma in particolare per i giovani. Sono di sprone le parole pronunciate dall’Arcivescovo nell’omelia della V Domenica di Quaresima: «A tutti i giovani voglio ripetere quello che ha gridato Gesù: “Vieni fuori! Cerca il sole, cerca il Signore!”». I ritiri spirituali diocesani intendono aiutare i giovani in questa loro ricerca alla luce del sole, vale a dire del Signore Gesù.

Durante i ritiri spirituali diocesani le riflessioni del predicatore offriranno ai partecipanti un contesto particolarmente adeguato alla preghiera personale e comunitaria. Sarà necessario indossare la mascherina, il pranzo sarà al sacco, la partecipazione gratuita. Per le iscrizioni occorre compilare l’apposito modulo online sulla pagina del Servizio diocesano entro e non oltre il mercoledì precedente il turno scelto.

Sono in programma tre turni al sabato dalle 9.30 alle 16. Sabato 4 luglio nel Centro pastorale ambrosiano a Seveso (via San Carlo, 2 – ingresso parcheggio da via San Francesco d’Assisi), predicatore don Simone Lucca. Sabato 11 luglio nel Centro giovanile Stoà a Busto Arsizio (via Gaeta, 10), predicatrice Daniela Mapelli (Ausiliaria diocesana). Sabato 18 luglio contemporaneamente in due luoghi: ad Angera con ritrovo in via Cadorna 9 e ascesa alla collina San Quirico, predicatrice suor Sarah Bortolato; nel santuario Santa Maria delle Grazie a Monza (via Montecassino, 18), predicatori Frati Minori francescani.

Oltre ai ritiri spirituali diocesani anche nei Decanati saranno organizzati ritiri spirituali rivolti ai gruppi giovanili allo scopo di condividere domande e intuizioni di questi mesi difficili alla luce della fede. Per la realizzazione, sempre sulla pagina del Servizio diocesano, è disponibile online il sussidio in formato digitale «Il cammino dell’uomo. Spunti per un ritiro spirituale». «Questi mesi di isolamento non possono lasciarci indifferenti – si legge nell’introduzione -. Siamo preoccupati per la nostra vita, per le nostre cosa da fare, lo studio, il lavoro, i nostri progetti rinviati… ma una situazione globale come quella che stiamo vivendo ci suscita domande più grandi. Piano piano recupereremo tutti gli appuntamenti persi, ma cosa avremo imparato di nuovo in questi mesi? Quali segni avremo saputo cogliere? Quali nuovi desideri sono nati nel nostro cuore? Vince la sfiducia in una società che continua a distruggersi o capisco che ognuno deve fare la propria parte per mettere in atto qualche cambiamento?».

Info: Servizio per i giovani e l’università (via San Carlo 2, Seveso; tel. 0362.647500; giovani@diocesi.milano.it).

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi