Tre serate (15, 16 e 17 novembre) in tutte le Zone pastorali, rivolte alle persone tra i 18 e i 30 anni e ai loro educatori, sul prologo del Vangelo di Giovanni. A Lecco predicherà l'Arcivescovo. Ogni sera diretta streaming di una delle meditazioni

giovani esercizi spirituali sant'ambrogio

All’inizio dell’Avvento, dal 15 al 17 novembre alle 20.45, i giovani ambrosiani si ritroveranno per l’appuntamento ormai consolidato degli Esercizi spirituali, che quest’anno avranno per tema «Venne ad abitare in mezzo a noi: in ascolto del prologo di Giovanni». Un’occasione comunitaria rivolta ai giovani tra i 18 e i 30 anni e ai loro educatori, per pregare e prepararsi a vivere il Natale di Gesù, sostenendo la propria appartenenza ecclesiale. Gli esercizi si terranno in ciascuna delle sette Zone pastorali della Diocesi: a Lecco predicatore sarà l’Arcivescovo.

«Gli Esercizi spirituali consentono ai giovani di mettersi in ascolto della Parola per fare esperienza di Gesù vivo – spiega il responsabile diocesano del Servizio Giovani don Marco Fusi -. Frequentando la sua storia si apprende a camminare sulla via dell’amicizia con Cristo e si riceve dunque la rivelazione di Dio». Come scrive l’Arcivescovo nella sua Proposta pastorale per il 2021-2022, «chi accoglie l’invito a percorrere la via dell’amicizia sperimenta che la fede è un rapporto personale con Gesù […]. L’amicizia che Gesù offre e chiede non si riduce a un legame affettuoso di simpatia e compagnia: è la scelta di vivere condividendo la sua vita, praticando il suo stile, entrando nella comunione con il Padre che Gesù rende possibile».

«La stagione difficile della pandemia ci stimola ulteriormente a rinascere dallo Spirito – prosegue don Fusi -. La Parola ci rende liberi per fare scelte coraggiose e assumere la responsabilità della nostra vita. Siamo Chiesa che ascolta la Parola e contempla il mistero di Gesù lasciandosi guidare dall’anno liturgico. Ci avviciniamo a celebrare il mistero dell’incarnazione di Dio nel Figlio Gesù. La Parola, che è luce e vita, fa esistere la realtà. Dio pianta la sua tenda in mezzo a noi, viene a stabilirsi nel mezzo della nostra umanità e non la abbandona: nella umanità di Gesù scopre il suo volto di Padre, chiamandoci a riconoscerci figli amati».

Ogni serata avrà un tema e un riferimento evangelico specifico. Eccoli nel dettaglio: lunedì 15 novembre, «In principio era il Verbo» (Gv 1,1-5); martedì 16 novembre, «E il Verbo si fece carne» (Gv 1,6-14); mercoledì 17 novembre, «Dio, nessuno lo ha mai visto: proprio il figlio unigenito lo ha rivelato» (Gv 1,15-18).

 

 

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi