Un libro di Emanuela Longoni e Valentina Indulti aiuta nell’accompagnamento dei figli. Le due autrici sono disponibili a incontri in scuole, parrocchie, associazioni, ecc

mask-4890084_1920-1200x480

Due operatrici di Fondazione Guzzetti, Emanuela Longoni e Valentina Indulti, hanno pubblicato un libro, Emozione e crescita. Esercizi per sviluppare il potenziale di tuo figlio (San Paolo Edizioni, luglio 2019), nelle librerie ormai da un anno e mezzo, ma che mai come in questo periodo di pandemia e restrizioni sociali sta tornando utile a genitori di bambini e ragazzi.

«Questo libro si pone l’obiettivo di aiutarti ad accompagnare tuo figlio nella scoperta delle connessioni tra le emozioni, alla ricerca di un’armoniosa integrazione tra pensieri, emozioni, comportamenti – spiegano le autrici -. Attraverso i gioco-test da eseguire insieme, in un momento di relax tra genitori e figli, è possibile riflettere sulle reciproche prospettive, sulle rispettive emozioni, imparando a nominarle e a gestirle. Un quaderno che, insieme ai principali aspetti teorici dell’educazione, offre spunti pratici sulle strategie che, per i genitori, possono fare la differenza nell’educazione dei figli».

Da dove cominciare per impostare con i propri figli un rapporto (sano) di sintonia, di conoscenza vera e profonda?
Il primo passo per impostare con i propri figli un rapporto di sintonia è… partire da se stessi. Conoscersi aiuta a distinguere i propri vissuti e pensieri da quelli dei figli e quindi a evitare una sovrapposizione che poi impedisce di avere uno sguardo aperto e curioso verso il loro mondo. Il secondo è mettersi in ascolto, al di là delle parole (i loro gesti, i loro giochi e disegni, i loro silenzi), per cogliere le loro comunicazioni e comprenderle appieno e poi, con il terzo passo, rilanciarle in una dimensione di dialogo: «Mi sembri un po’ giù…?», «Ti ha fatto felice questa esperienza?». Certo, può essere che a volte i nostri tentativi cadano nel vuoto, ma l’importante è dare il messaggio di essere disponibile, pronto ad accoglierli, nei tempi e nei modi a loro misura.

In casi di fatica nel dialogo e nel confronto tra genitori e figli, è meglio confrontarsi con altre coppie oppure è bene trovare la ricetta giusta per sé e per la propria famiglia singolarmente?
In casi di fatica nella relazione con i propri figli, ma anche in generale, il confronto con altre coppie e famiglie indubbiamente alleggerisce, perché permette di condividere e comprendere di non essere “il solo”, e arricchisce di nuovi spunti e possibili strategie. Certo è che non esiste una ricetta che sia valida per tutti e in ogni fase di crescita: ci si può aprire a nuovi punti di vista e fare diverse sperimentazioni, alla ricerca di ciò che funziona di più per la propria famiglia qui e ora.

In questo periodo particolarmente difficile, soprattutto per la relazione genitori-figli, in che modo è possibile utilizzare i gioco-test presenti nel vostro libro per ristabilire un equilibrio relazionale?
I gioco-test presenti nel libro possono consentire ad adulti e bambini di creare uno “spazio-tempo” in cui fermarsi a sentire come stanno, a conoscere e comprendere i loro vissuti, a legittimare anche le emozioni più “scomode”, particolarmente presenti in questo periodo ma a volte sottaciute con i figli, forse nel tentativo di proteggerli. I gioco-test infatti possono essere un’occasione di confrontarsi sugli stati d’animo propri di ciascuno: è proprio parlandone ad alta voce, condividendo ciò che si prova, che i bambini e ragazzi diventano più “attrezzati” ad affrontare le sfide che si pongono loro davanti.

Valentina Indulti e Emanuela Longoni sono disponibili per incontri con genitori o educatori, organizzati online, tramite scuole, istituti, parrocchie, gruppi sportivi. Un’occasione per approfondire in che modo, qui e ora, nel contesto pandemico, affrontare tematiche educative con bambini e ragazzi.

 

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi