A partire dalle 19.45 la vedova del commissario Calabresi interverrà su «Perdonare le offese», nell’ambito del ciclo “Prendi il libro e mangia!” promosso per l’anno giubilare e dedicato alle opere di misericordia corporali e spirituali

Gemma Capra Calabresi

«Perdonare le offese» è l’opera di misericordia sulla quale Gemma Capra – vedova del commissario Luigi Calabresi, martire per la giustizia – interverrà domenica 10 gennaio, a partire dalle 19.45, al Refettorio Ambrosiano (piazza Greco 11, Milano), nell’ambito del ciclo “Prendi il libro e mangia!” promosso per l’anno giubilare. Per quindici domeniche le opere di misericordia corporali e spirituali vengono presentate come nutrimento del corpo e dell’anima: ospiti illustri propongono l’ascolto di testi proclamati durante la cena.

Mentre durante la settimana la mensa solidale aperta da Caritas Ambrosiana nell’ex teatro parrocchiale di Greco continua a offrire un pasto caldo alle persone in difficoltà, nel giorno di festa diventa un cenacolo aperto a tutti i cittadini dove si ascolterà mangiando come nei monasteri.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi