Questo il tema dell’incontro annuale, in programma nell’Aula Magna dell’Università degli Studi di Milano

Politecnico di Milano universitari

Giovedì 5 marzo, alle 17.30, nell’Aula Magna dell’Università degli Studi di Milano (via Festa del Perdono 7), l’Arcivescovo, monsignor Mario Delpini, incontra gli universitari. Un appuntamento ormai tradizionale, che manifesta il desiderio della Chiesa di Milano di mettersi in ascolto e in dialogo con quanti sono quotidianamente sono impegnati nel mondo universitario, a partire dagli stessi studenti. E proprio su loro richiesta, quest’anno il dialogo verterà attorno al tema della fragilità.

Una condizione riferibile a una cosa o una situazione che si può rompere, così come a un equilibrio emozionale che si può frantumare. Sono fragili e si possono rompere, quindi, emozioni, ragioni di vita, speranze e inquietudini, tristezze e slanci del cuore, ma anche le parole, che non sempre sanno consolare e ridare speranza al dolore. Ma è una condizione a cui si può solo essere soggetti o che può costituire una risorsa per una vita piena e vera, per una umanità più saggia e benevola? E per i giovani in particolare la fragilità è da temere o è da abbracciare, tenendo presente il desiderio di vivere pienamente ed essere felici nonostante timori e paure?

Questi e altri interrogativi animeranno il confronto tra l’Arcivescovo e gli universitari.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi