Continua la rassegna all'Auditorium San Carlo di Milano. Martedì sera alle 20.45 interverranno don Claudio Burgio, Chiara Giaccardi e Mauro Magatti

Luisa BOVE

locandina il ragazzo con la bicicletta

Dopo il successo del primo film “American life” e il dibattito in sala (200 persone) con Giacomo Poretti e la moglie Daniela, continua la rassegna FilmFamily 2012 “Quando il cinema incontra la famiglia” promossa dalla Diocesi di Milano, Acec e Itl cinema. Martedì 31 gennaio alle 20.45, presso l’Auditorium San Carlo di Milano (corso Matteotti 14, ingresso 3 euro), sarà proiettato “Il ragazzo con la bicicletta” dei fratelli Jean-Pierre e Luc Dardenne.

La serata sarà presentata da don Claudio Burgio, autore del libro “Non esistono ragazzi cattivi” e cappellano presso l’Istituto penale minorile Beccaria, mentre al dibattito dopo la visione della pellicola intrverranno Chiara Giaccardi, docente di Sociologia e antropologia dei media all’Università Cattolica e presidente di Eskénosen, associazione di accoglienza e accompagnamento all’integrazione di famiglie di stranieri, e il marito Mauro Magatti, preside della facoltà di Sociologia presso la Cattolica di Milano.

Il film racconta la storia di Cyril, un dodicenne in cerca di affetto… in sella alla sua bicicletta. Abbandonato dal padre, che lo ha lasciato in un centro di accoglienza, il ragazzo incontra per caso una donna, Samantha, che accetta di tenerlo con sé durante i fine settimana. Inizialmente il rapporto è strumentale (perché lei abita nella stessa città del padre e Cyril capisce che, vivendo lì, può cercare notizie sul genitore), ma poi le cose cambiano e nasce qualcosa di più profondo. Cyril non ha mai smesso di desiderare suo padre, nonostante tutto, ma in Samantha trova chi raccoglie la sua rabbia e si prende cura di lui.

“Il ragazzo con la bicicletta” è un film drammatico, ricco di spunti per un dibattito sul tema dei giovani, della famiglia e dell’educazione in preparazione del VII Incontro mondiale delle famiglie che si terrà a Milano dal 30 maggio al 3 giugno.

Prima del film sarà proiettato il video-intervista “Stili di vita: Enrica e Bruno Volpi”, realizzato dal regista Giovanni Calamari per raccontare un esempio di famiglia “normalmente eccezionale”. I due protagonisti Enrica e Bruno hanno contribuito a fondare la famosa comunità di Villapizzone di Milano dando poi vita a “Mondo comunità e famiglia”, un’associazione di promozione sociale.

Dopo “Il ragazzo con la bicicletta”, la rassegna FilmFamily 2012 prosegue il 7 febbraio con “We Want Sex” (Nigel Cole, 2010); il 14 febbraio con “Angele e Tony” (Alix Delaporte, 2010) e il 21 febbraio con “In un mondo migliore” (Susan Bier, 2010). Per info: cinema@chiesadimilano.itoppure tel. 02.67131646.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi