Promossa dalle sezioni locali di Unitalsi e Oftal, vedrà protagonisti volontari e persone diversamente abili, che nel percorso con la fiaccola toccheranno tutte le chiese cittadine dedicate alla Madonna

di Veronica TODARO

Fiaccola votiva Busto Arsizio

La sfida è grande: realizzare la prima fiaccola mariana a Busto Arsizio, dove per una volta gli atleti saranno disabili e ammalati, pellegrini sulle strade, sfiorando le chiese dedicate alla Madonna e lasciando al passaggio, per mezzo di un cero, la luce della fede e della speranza. A organizzarla la sottosezione dell’Unitalsi in collaborazione con il Gruppo dell’Oftal, entrambi di Busto Arsizio, un evento aperto a tutti, da vivere sulle strade della città secondo un percorso cittadino che tocca le principali chiese dedicate alla Santa Vergine.

La Fiaccola avrà luogo sabato 4 ottobre. Il programma prevede alle 15 il ritrovo dei partecipanti presso lacChiesa di Santa Maria Regina (via Favana 30): dopo la preghiera iniziale la Fiaccola partirà verso la chiesa di Madonna in Veroncora, la chiesa di Madonna in Prato, la Grotta di Lourdes presso la chiesa di San Michele, il Tempio civico della Beata Vergine delle Grazie e la chiesa di San Giovanni. Alle 18 l’arrivo al Santuario di Santa Maria di Piazza e la benedizione.

La Fiaccola verrà condotta per tutto il percorso da persone diversamente abili che insieme ai volontari si alterneranno nella corsa scambiandosi il testimone, portando così per le strade della città la luce della fede e della speranza accesa sotto lo sguardo di Maria. Durante il tragitto verrà fornito supporto logistico ai partecipanti con mezzi adeguati e tutti potranno, in base alle proprie forze, dare il proprio sostegno.

«Per questo – afferma il presidente dell’Unitalsi di Busto, Alberto Bossi – abbiamo bisogno della disponibilità e della collaborazione di molti disabili, volontari, amici, simpatizzanti e sostenitori delle nostre associazioni e di tutti coloro che vogliono trascorrere un pomeriggio da protagonisti con sport e preghiera o che conoscono qualcuno che voglia farlo. Abbiamo bisogno di amici che ci aiutino ad accogliere, camminare, correre, sostenere la fiaccola e pregare. Una bella sfida».

Info: Unitalsi sottosezione di Busto Arsizio (tel. 0331.322233; bustoarsizio@unitalsilombarda.it)

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi