«Nell’accoglienza l’audacia di un incontro» il titolo dell’evento di apertura dell’anno dell’Associazione, nel santuario di Santa Maria presso San Celso a Milano alle 21. Diretta su Tv2000, Chiesadimilano, YouTube e Facebook

Famiglie per l'Accoglienza

Trasmesso in diretta su TV2000 e in streaming sul Portale Chiesadimilano, YouTube e Facebook dell’Associazione, mercoledì 7 ottobre alle 21 nel santuario di Santa Maria presso San Celso a Milano sarà recitato il Santo Rosario presieduto dall’Arcivescovo, monsignor Mario Delpini. Il momento di preghiera è promosso da Famiglie per l’Accoglienza in collaborazione con l’Ufficio Nazionale per la pastorale della famiglia della Cei e il Forum delle Associazioni Familiari.

«”Oh Madonna, tu sei la sicurezza della nostra speranza!”. Nell’accoglienza l’audacia di un incontro», è il titolo scelto per l’evento, che apre il nuovo anno sociale 2020-2021 di Famiglie per l’Accoglienza. È questa una rete di famiglie che si accompagnano, in Italia e all’estero, nell’esperienza dell’accoglienza familiare – adozione, affido, ospitalità, cura degli anziani e dei disabili –, proponendola come bene per l’individuo e la società intera.

Titolo ancor più significativo alla luce dell’emergenza sanitaria e delle incertezze che da mesi caratterizzano la vita quotidiana. Consapevole della grande responsabilità personale e associativa che un evento pubblico richiede in tempi come questi, Famiglie per l’Accoglienza riparte proprio da un gesto comunitario: sfruttando i canali digitali di comunicazione che in questi mesi hanno permesso a tutti di sentirsi vicini anche se a distanza, si vuole riaffermare la certezza che nell’incontro l’accoglienza affonda le proprie radici.

La recita del Santo Rosario sostituisce quest’anno il consueto pellegrinaggio di inizio anno sociale, a cui prendono parte – in vari santuari mariani in Italia – migliaia di membri dell’associazione. Nel santuario di S. Maria presso S. Celso sarà presente un numero limitato di persone, ma, come detto, sarà possibile seguire la diretta televisiva su TV2000 o in streaming su Youtube  e Facebook.

Con la recita del Rosario le famiglie con i loro figli, accolti e naturali, e tutti gli amici e le persone che vivono difficoltà e speranze, affideranno alla Madonna la loro vita e l’esperienza dell’anno. Nella semplicità del momento, la famiglia, in tutta la sua potenza sull’individuo e sulla società, verrà messa in primo piano.

«Per quanto vissuto nei mesi scorsi e ancora oggi che siamo ripartiti, avvertiamo attorno a noi un clima di incertezza, che spesso genera rassegnazione o superficiale indifferenza – commenta Luca Sommacal, presidente dell’Associazione Famiglie per l’Accoglienza -. Ma abbiamo sperimentato anche il conforto che nasce dall’accogliere e dal sentirsi accolti. Perché l’io è relazione. E in questa relazione, siamo generati e troviamo il coraggio, l’audacia per affrontare la vita. Avere al nostro fianco monsignor Delpini per dare inizio al nostro cammino annuale è certamente un ulteriore motivo di gratitudine che si aggiunge a quella per ciò che abbiamo imparato e stiamo imparando nella drammaticità di questi mesi  definendo una nuova e ancora più potente consapevolezza sul valore dell’incontro, con chiunque».

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi