Al centro la fede nell’esercizio del ministero sacerdotale. Ne parla l’assistente diocesano don Luca Ciotti

di Martino INCARBONE

Padre Adalberto Piovano

«Vita spirituale e fede nell’esercizio del ministero sacerdotale, questo sarà il tema degli esercizi spirituali per sacerdoti che propone l’Azione Cattolica a gennaio 2013», dice don Luca Ciotti, assistente diocesano di Ac. «In collaborazione con la Formazione permanente del clero – continua don Luca -, ci rivolgiamo a tutti i sacerdoti e diaconi interessati, in particolare agli assistenti decanali e parrocchiali dell’Azione cattolica».

Nella lettera pastorale Alla scoperta del Dio vicino, l’Arcivescovo, rivolgendosi direttamente ai ministri ordinati, ai consacrati e alle consacrate, sottolinea che «per crescere nella fede non possiamo sognare una improbabile situazione ideale per esercitare il ministero e per vivere i diversi carismi della vita consacrata: siamo piuttosto richiamati a rimanere in Gesù, come il tralcio che rimane unito alla vite per portare molto frutto (cfr. Gv 15, 4-5). Nessuno ci ha promesso condizioni ideali, ma certo abbiamo la responsabilità di praticare una disciplina del tempo, una perseveranza nella preghiera, una gratitudine per la fraternità, fattori che ci aiutano a non correre invano (cfr. Fil 2, 16). Proprio a coloro che devono prendersi cura della fede degli altri raccomando momenti di condivisione e di riflessione sulla cura per la propria fede».

Raccogliendo in particolare quest’ultima esortazione dell’Arcivescovo, l’Azione Cattolica vuole offrire un’occasione per condividere un tempo nel quale i sacerdoti possano prendersi cura della propria fede. «Non in una forma disincarnata – aggiunge don Luca -, piuttosto entrando nelle pieghe dell’esercizio quotidiano del nostro ministero, dove ci è chiesto di combattere la buona battaglia. Il titolo che abbiamo scelto è tratto dalla seconda lettera a Timoteo, “Ho combattuto la buona battaglia, ho terminato la corsa, ho conservato la fede”. Abbiamo domandato a padre Adalberto Piovano, monaco benedettino del monastero della SS. Trinità a Dumenza, di aiutarci a vivere in questa settimana un’intensa esperienza spirituale attraverso l’ascolto della Parola, la preghiera, il confronto fraterno».

Gli esercizi spirituali si terranno presso la casa Maria Assunta di Jesolo, inizieranno con la cena di domenica 13 gennaio e si concluderanno con il pranzo di venerdì 18 gennaio.

Info e iscrizioni: tel. 02.58391328 – segreteria@azionecattolicamilano.it

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi