In Vaticano parteciperanno a una Santa Messa presieduta dal cardinale Coccopalmerio in San Pietro e poi all’udienza di papa Francesco

Piorvano_ritratto

Una intensa “due-giorni” in Vaticano nel ricordo di monsignor Aristide Pirovano e in un abbraccio ideale con papa Francesco. È quanto vivranno martedì 20 e mercoledì 21 ottobre oltre 160 erbesi partecipanti al pellegrinaggio organizzato dalla Comunità pastorale Sant’Eufemia, dall’Associazione Amici di Monsignor Aristide Pirovano e dall’Amministrazione comunale, nell’ambito delle iniziative promosse per celebrare il centenario della nascita di padre Aristide (22 febbraio 1915) e il sessantesimo anniversario della sua consacrazione episcopale (13 novembre 1955). Tre i momenti celebrativi del pellegrinaggio, caratterizzato dal motto «Amiamo il Papa, ascoltiamo il Papa!», tratto da un’espressione dello stesso padre Aristide.

Martedì 20 ottobre, alle 15, all’Altare della Cattedra nella Basilica di San Pietro, solenne celebrazione eucaristica in rito ambrosiano presieduta dal cardinale Francesco Coccopalmerio, già vicario episcopale del cardinale Martini, oggi presidente del Pontificio consiglio per i Testi legislativi; concelebreranno altri prelati e sacerdoti, tra i quali don Giovanni Afker, responsabile della Comunità pastorale Sant’Eufemia (di cui nella Santa Messa sarà ricordato il 75° compleanno), e padre Ferruccio Brambillasca, Superiore generale del Pime (l’Istituto di monsignor Pirovano). Gli stessi erbesi hanno curato l’animazione liturgico-musicale della Santa Messa, che potrà contare sul contributo vocale di una quarantina di cantori.

Mercoledì 21 ottobre, alle 8, all’Altare di San Giuseppe in San Pietro, Santa Messa presieduta dal cardinale Domenico Calcagno, presidente dell’Amministrazione del patrimonio della Sede Apostolica.

Mercoledì 21 ottobre, alle 10, partecipazione all’Udienza generale di papa Francesco in piazza San Pietro. Una delegazione avrà modo di salutare il Pontefice e di porgergli alcuni omaggi: due casule (vesti liturgiche) e due quadri raffiguranti padre Aristide, opera di Annalisa Pirovano e Giovanni Brambilla.

Il pellegrinaggio si svolgerà durante il Sinodo sulla famiglia. Il cardinale Coccopalmerio, tra i Padri sinodali, ha scritto in un messaggio: «Ho invocato monsignor Pirovano in queste ore perché mi aiuti e possa intercedere presso Dio affinché noi Padri sinodali possiamo lavorare insieme per il bene della Chiesa».

A pochi giorni di distanza dalla Giornata Missionaria Mondiale del 18 ottobre (che nella Diocesi di Milano sarà celebrata il 25 ottobre), «avremo modo di riflettere sui molti temi di profonda sintonia spirituale tra papa Francesco e padre Aristide, a partire dall’opzione per i poveri», rileva don Afker. «Questo pellegrinaggio è il modo più degno per completare le celebrazioni degli anniversari di padre Aristide che abbiamo organizzato durante l’anno», sottolinea Enrica Sangiorgio Cavenaghi, presidente dell’Associazione Amici di Monsignor Aristide Pirovano. «Quando abbiamo scritto al Papa mesi fa, ci siamo presentati come “la città di padre Aristide” – ricorda il sindaco di Erba Marcella Tili -. L’invito che ne è seguito è un onore per tutta la cittadinanza».

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi