La Diocesi celebra la Giornata col messaggio dell’Arcivescovo. Un invito alla preghiera e a prendersi a cuore il luogo dove si formano i futuri preti con un’offerta generosa. La soddisfazione del Rettore

di Ylenia SPINELLI

Giornata Seminario 2013

Tra le ricorrenze più significative per la nostra Diocesi, capaci di portare grande speranza per il futuro della Chiesa, c’è sicuramente la Giornata per il Seminario, domenica 22 settembre.

«In questa occasione tutte le comunità ambrosiane sono invitate a pregare per i giovani che hanno iniziato un cammino vocazionale di totale dedizione a Gesù – sottolinea monsignor Giuseppe Maffi, rettore del Seminario di Milano – e a prendersi a cuore il luogo dove si formano i futuri preti con un’offerta generosa». I soldi raccolti dalle parrocchie in questa Giornata serviranno anche per finanziare i lavori di ristrutturazione dell’ala del Seminario di Venegono detta “Liceo”, che da pochi giorni ospita la comunità del Biennio teologico e che l’Arcivescovo, cardinale Angelo Scola, benedirà, in forma privata, giovedì 3 ottobre, alla presenza dei seminaristi, in attesa dell’inaugurazione ufficiale che avverrà il prossimo 6 maggio alla Festa dei fiori.

Il motto di quest’anno, “Non sarà abbandonato chi crede nel Signore”, invita ad affidarsi quotidianamente a Gesù. «Abbiamo voluto richiamare l’Anno della fede che termina il 24 novembre – spiega il Rettore – e, nell’immagine del manifesto, ricordare i 1700 anni dall’Editto di Milano, più conosciuto come Editto di Costantino, inserendo il simbolo della nostra fede, ovvero la Santa Croce. Infatti, la possibilità che la chiamata del Signore possa trovare una risposta positiva, parte sempre da una vita di fede».

Anche l’Arcivescovo, nel messaggio inviato alla Diocesi in occasione della Giornata per il Seminario, scrive che «la fede cristiana, sorta nell’incontro tra Cristo e i primi discepoli oltre duemila anni fa e trasmessa nel corso dei secoli da una catena ininterrotta di testimoni, è un’esperienza viva e presente che raggiunge anche l’uomo contemporaneo». Allora come oggi ciascuna vocazione ha origine nell’incontro personale con il Signore, «dunque – prosegue il Cardinale – alla radice di ogni scelta non c’è mai un personale tentativo di compimento, bensì una sorgiva e affascinante chiamata di Dio Padre».

Chiamata a cui quest’anno hanno risposto positivamente 27 nuovi giovani, che hanno deciso di entrare in Seminario, portando così la comunità del Biennio a 65 seminaristi che si aggiungono agli 89 del Quadriennio. «Benché non ci si debba fermare alla matematica, sono numeri che fanno ben sperare – commenta monsignor Maffi – e che indicano che c’è davvero un’aria nuova nella Chiesa». Ed è proprio a tutti quei ragazzi che desiderano donare la propria vita a Dio come sacerdoti che il Cardinale si rivolge nell’ultima parte del suo messaggio, quando assicura: «Vi accompagno con la mia preghiera, cari amici, e vi rinnovo un accorato invito a prendere sul serio questo segno della grazia». Il ringraziamento di Scola va poi alle tante persone «che già si adoperano in molti modi, soprattutto attraverso incontri di preghiera e raccolte di offerte per sovvenire alle necessità del Seminario». Le celebrazioni di domenica 22 settembre potranno essere un’ulteriore occasione.

Il volantino con il discorso dell’Arcivescovo, il manifesto della Giornata e diverse immaginette con le preghiere per il Seminario e per i sacerdoti sono disponibili presso l’ufficio del Segretariato per il Seminario, in Piazza Fontana 2 a Milano (tel. 02.8556278).

Come sostenere i seminaristi

È possibile sostenere i seminaristi con offerte direttamente al Seminario e all’Associazione Amici del Seminario in diverse modalità.

– Borse di studio perpetue, del valore di euro 25.000 per sostenere seminaristi in difficoltà economiche. Si possono versare anche somme inferiori da parte di più offerenti.

– Borse di studio annuali, per sostenere un seminarista in difficoltà economiche per un anno (euro 2.500).

– Eredità o legati testamentari, con donazioni di qualsiasi genere, anche di beni immobili destinati al Seminario Arcivescovile di Milano in Venegono Inferiore, per l’istruzione ed il mantenimento di seminaristi in difficoltà economiche. Il Seminario è esente da tasse di successione.

– Iscrizione al suffragio per i propri defunti, che partecipano ai benefici spirituali di 150 Sante Messe celebrate annualmente in Seminario (offerta libera).

– Messe perpetue. Sarà celebrata una Santa Messa all’anno per 25 anni, a ricordo di un proprio defunto (euro 1.000).

– Santa Messa (euro 10).

A tutti i benefattori il Seminario invierà le proprie riviste (La Fiaccola e Fiaccolina).

Per chiarimenti, offerte, borse di studio, Sante Messe, rivolgersi al Segretariato per il Seminario (piazza Fontana 2, Milano. Tel. 02.8556278; c/c postale 18721217 intestato all’Associazione Amici del Seminario, piazza Fontana, 2 – 20122 Milano). 

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi