Redazione

Le Polisportive Giovanili Salesiane coordinano l’attività sportiva da sempre promossa negli istituti e negli oratori salesiani, ma grazie al riconoscimento di Ente di promozione sportiva (anche se dal 1991 lo statuto ha modificato la denominazione in “associazione”) propongono il loro progetto anche al di fuori del mondo salesiano.

Un progetto nato per attivare dinamismi sportivi in un contesto educativo, avendo come preoccupazione finale il domani dei ragazzi: le Pgs si occupano di sport per costruire nell’atleta la persona, sviluppando le dimensioni educative, culturali e sociali dell’attività sportiva all’interno di un articolato progetto di uomo e di società, ispirato alla visione cristiana, al sistema preventivo di Don Bosco e agli apporti della tradizione salesiana.

Le Pgs riconoscono la validità del volontariato nella formazione della persona, ma si impegnano anche a curare la professionalità e lo stile dell’animazione degli allenatori, forgiati attraverso 30 anni di proposte e 140 campi-scuola. Le loro particolari attitudini educative hanno permesso di inventare un termine molto significativo: “alleducatori”. Le Pgs, presenti in tutte le regioni italiane, contano attualmente 2183 società, con 109.331 tesserati. È attiva anche una struttura internazionale, promotrice dei Giochi Internazionali della Gioventù Salesiana, giunti quest’anno alla 14a edizione.

Visita il sito delle Pgs Milano

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi